Video. Autista dell’ANM pestato da bulli: filmati i loro volti

autista

Pochissimi giorni fa un autista dell’ANM, Giuseppe Perna di 57 anni è stato vittima di un aggressione in viale Dohrn a Napoli, davanti agli occhi dei suoi passeggeri e dei passanti rimasti inermi alla vicenda.

Ho avuto paura quando hanno iniziato a trascinarmi a terra. – racconta Perna – I ragazzi davano fastidio ai passeggeri già da un po’ di tempo e dopo i miei richiami hanno iniziato ad insultarmi, sino ad arrivare alle mani. Ho avuto decine di calci alla testa ed ho le costole fratturate, ma la cosa che mi fa più male è aver visto l’indifferenza di chi ha assistito all’aggressione“.

Dopo esser stato aggredito è stato accompagnato in ospedale e dai Carabinieri per la deposizione. Ma la paura e i ricordi di quegli attimi sono ancora vivi nella mente dell’uomo che dichiara di non aver mai visto nulla di simile: “Dopo trentaquattro anni di servizio il morale ora è a terra. Sono sfiduciato ed impauritoNon siamo protetti da nessuno ed in nessun modo. – continua – Ci sentiamo soli ed in preda ai balordi in giro per strada“.

Bisogna educare i più piccoli al rispetto delle regole, – conclude l’autista ancora sotto choc – situazioni simili non devono più accadere. Ora spero solo che la giustizia faccia chiarezza quanto prima“.

La Stampa del Mezzogiorno, questa mattina, ha riportato un importante aggiornamento sulle indagini che riguarda gli artefici dell’aggressione. I giovani sono stati filmati dalle telecamere del C12. Il filmato, che è al vaglio dei carabinieri, riprende un gruppetto di quattro persone e chiaramente tutta la vicenda. Dopo una prima ricognizione è stato accertato che i teppisti non sono stati mai stati segnalati all’autorità giudiziaria e che probabilmente non sono di un quartiere periferico.

Ciò che è certo, anche alla luce degli ultimi avvenimenti a Roma, è che questi autisti non hanno nessuna sicurezza sul lavoro e che come ha ribadito Giuseppe Perna la società, ma forse per primi i genitori, dovrebbero insegnare ai più piccoli il Rispetto in senso generale, che ormai sembra esser diventato un optional.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più