Jovanotti annuncia: “A luglio al San Paolo” ma i cittadini di fuorigrotta protestano

Jovanotti

Per il 2015 sono previsti due concerti allo stadio San Paolo: si esibiranno Vasco Rossi e Jovanotti, il quale proprio questa mattina ha dichiaro sul suo profilo Facebook che: “Dopo tanti anni senza musica,la città ci apre il suo stadio leggendario per suonare” il prossimo 26 luglio.

La notizia ha subito suscitato disapprovazione da parte del comitato civico “Fuorigrotta” che ha inviato tempestivamente una lettera al sindaco e una diffida alla prefettura, ricordando che nello stadio non si possono tenere concerti. I cittadini di Fuorigrotta che abitano in prossimità della zona interessata sono ben determinati nel non permettere alcuna organizzazione di concerti.

La presidente del comitato Mariano Attanasio afferma “Chiediamo tutela e regole” e Teofilo Migliaccio, legale del comitato, ha dichiarato che anni fa anche a Pino Daniele fu negato l’accesso allo stadio per il suo concerto. Nonostante ciò, la situazione è rimasta invariata, in quanto non furono eseguiti lavori.

Nel 2004 l’Asl, in seguito al concerto di Vasco Rossi, fece un sopralluogo nello stadio, in quanto furono rilevati dei movimenti oscillatori che costrinsero gli interessati a lasciare le abitazioni. La Procura possiede infatti un fascicolo in cui vi è una denuncia per inquinamento acustico.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più