Boom di visualizzazioni per la campagna choc contro i botti di Capodanno

botti

Una foto eloquente di una mano con dita mozzate, alcuni numeri della smorfia napoletana e lo slogan “Quest’anno datevi una mano, non sparate, festeggiate“. E’ la campagna choc realizzata quest’anno per combattere la battaglia ai botti di fine anno.

La Scarabattola, bottega dei fratelli Scuotto maestri dell’arte presepiale, ha contribuito alla creazione e alla diffusione di questa campagna che anche quest’anno vuole contrastare la moda insulsa e pericolosa dei petardi illegali. Così i pastori creati dai fratelli Scuotto e sistemati nei presepi di Via dei Tribunali, dove hanno sede, hanno le dita mozzate a causa dei botti di San Silvestro.

Una foto per ogni numero della smorfia napoletana che ha a che fare con questa rischiosa “tradizione”, come il 5 (‘a mano), il 23 (‘o scemo), il 90 (‘a paura) e la foto di una mano con dita mozzate, è questo il progetto grafico di Fabio Miracolo a servizio dell’ “operazione fratelli Scuotto”, come hanno stesso loro definito.

Gli internauti hanno reagito in modo sorprendente a questa iniziativa, con oltre 85mila visualizzazioni e più di 845 condivisioni su Facebook. La guerra ai botti è soltanto all’inizio. E mentre si cerca in tutti modi di combatterla e di illuminare le menti al riguardo, si spera che quest’anno non mieti nessuna vittima.

Fate anche voi la vostra parte. “Date una mano, condividete“.

Potrebbe anche interessarti