E’ morto l’angelo di Carditello: aveva 48 anni

Carditello

Tommaso Cestrone, meglio noto come l’angelo di Carditello è morto ieri notte a causa di un infarto. L’uomo era noto per il suo attivismo a favore della riqualificazione della Reggia di Carditello una delle tante opere ridotte ad uno stato di abbandono a causa della cattiva gestione politica.

Grande commozione è stata espressa tramite Facebook. L’uomo aveva fatto del noto social network l’ennesimo strumento di lotta per la sua giusta causa. Come tanti uomini e donne su questa terra, Tommaso è morto con un sogno nel cuore, ma con l’amara realtà sbattutagli in faccia. Infatti nonostante il suo impegno fisico ed economico, nonostante abbia utilizzato qualsiasi canale comunicativo per sensibilizzare l’opinione pubblica, l’uomo, che da tempo era stato incaricato ufficialmente dal tribunale di custodire il luogo, nel corso della sua vita non ha ottenuto aiuti concreti dalla politica che di questo bene ne ha usufruito spesso solo per farne campagna elettorale.

Adesso la sua pagina sarà utilizzata come canale informativo ufficiale. Vedremo  dopo la morte di quel che adesso è effettivamente un angelo quale sorte toccherà la Reggia di Carditello.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più