Video. Napoli e il Napoli raccontato agli inglesi: “Non è una città violenta”

 

NapoliLa parola napoletanità racchiude in sé un concetto ampio, profondo, intrinseco ad ogni aspetto sociale e culturale della città di Napoli e dell’essenza e dell’anima dei napoletani stessi: esprime passione, creatività, intelligenza, tradizione, valori indissolubili, dedizione ed amore. Amore per la propria città, sempre e comunque.

Mille sono dunque le sfaccettature attraverso cui si esprime a piena tutta la napoletanità: una di esse è senza dubbio il calcio. La passione azzurra unisce all’unisono tutti i partenopei, andare allo stadio è un rito imperdibile per tutti coloro che hanno un’innata fede calcistica.

Il video, realizzato da Copa90, canale dedicato al calcio, mostra una serie di immagini e di considerazioni su Napoli, che prendono forma proprio partire proprio da profonde ed allo stesso tempo ironiche riflessioni sulla squadra di calcio azzurra. “For me is like my girlfriend” e “We “hate” Juventus team because they represente North” “I cannot explain with my words what I think when I stay in the stadium. I lost everything!”: così commenta Daniele “Decibel” Bellini, speaker ufficiale della SCN.  “Il Napoli è il motivo d’orgoglio per la l’intera città” così commenta un tifoso appassionato. La lingua cambia ma il concetto è lo stesso: il Napoli è sempre il Napoli, è motivo di orgoglio, non c’è passione più grande di quella per il calcio, che contraddistingue ogni napoletano doc. Persino le vecchiette novantenni sono tifose!

Diverse e svariate sono le riflessioni: alcuni affermano che non è giusto giudicare Napoli, così come altre città, quali Roma, Milano, senza averle vissute, senza sapere qual è la verità, lasciandosi sopraffare dai cliché. Non mancano commenti su Maradona, simbolo del calcio napoletano. “Non è facile giocare in questo stadio” così commenta un ragazzo, che cerca di spiegare che solo i napoletani posso capire cosa vuol dire calcare il terreno dello stadio San Paolo. 

Familiari e conoscenti, con rammarico e rabbia, ricordano Ciro Esposito, grande tifoso del Napoli, vittima di un episodio di violenza proprio in zona stadio, che gli è costato la vita. Ne scaturiscono riflessioni su Scampia, quartiere sicuramente gremito di problemi di varia natura ma comunque popolato da persone perbene, a cui sarebbe opportuno dare una possibilità per emergere, per esprimere il meglio di sé, pur vivendo in un contesto difficile.

Ecco il video:

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=pL96tAHC78U[/youtube]

Potrebbe anche interessarti