Furti e danni alle auto: 4 raid in 90 minuti al centro commerciale

furti auto centro commerciale auchan giugliano

All’Auchan di Giugliano è sempre più chiara l’emergenza che riguarda i furti nelle auto in sosta nel parcheggio del supermercato, visto che nella giornata di ieri, in 90 minuti, si sono verificati ben 4 episodi di vetture danneggiate al fine di impossessarsi dei beni che contenevano, con gravi danni ai vetri e agli sportelli. Non si conosce l’identità dei malfattori, né alcuna immagine delle telecamere che dovrebbero sorvegliare la zona è stata diffusa.

I furti hanno riguardato documenti, occhiali da sole e oggetti vari; dopo poco, inoltre, nelle vicinanze, in via degli Innamorati, un ulteriore furto casalingo ha fatto pensare che ci sia un collegamento tra i due episodi: i ladri, entrati in un appartamento al primo piano di un condominio, hanno portato via soldi e oggetti d’oro per un valore complessivo di tremila euro.

Si tratta di episodi non isolati. L’Auchan di Giugliano, infatti, spesso diventa scenario di tali dinamiche.

Mario, 36enne di Giugliano, il quale pochi giorni fa è stato vittima di furto con scasso, rilascia la propria testimonianza su InterNapoli«Ci siamo rivolti alla sicurezza del centro commerciale, ma purtroppo nessuno ha visto i ladri in azione. Speravamo di poter visionare le immagini di videosorveglianza, ma così non è stato. I vigilantes ci hanno invitato a sporgere denuncia alle forze dell’ordine spiegandoci che non avevamo altre opzioni. Purtroppo sia nella caserma dei carabinieri che al commissariato di Giugliano, ci hanno detto che sono cose che accadono frequentemente e che sarà difficile identificare i ladri».

Probabilmente una presenza maggiore da parte delle forze dell’ordine, in zona, potrebbe evitare tali episodi e chissà, rintracciarne anche gli autori, invece di dare spazio esclusivamente ad ipotesi approssimative e per niente produttive. Altrettanto utile sarebbe installare un sistema di videosorveglianza regolarmente funzionante.

Foto: immagine di repertorio.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più