Napoli, disabile lontana da casa. Ignoti occupano e svaligiano l’appartamento

disabile-appartamento

Napoli – In una notte si è vista portare via tutto: mobili, foto e oggetti vari. I ricordi di una vita presi da persone che hanno occupato l’appartamento approfittando della sua assenza. È accaduto a una 52enne di Soccavo, disabile e affetta da un grave ritardo mentale. Carla, questo il nome della vittima, viveva in quella casa popolare con la madre, morta ad agosto, e una badante. Quando quest’ultima è dovuta partire per motivi professionali, la donna si è dovuta allontanare dalla dimora per qualche giorno in attesa di una nuova dama di compagnia. Alcuni ignoti ne hanno approfittato e sono entrati nell’appartamento per portarle via tutto.

“Tornavamo a casa ogni giorno per pulire, dar da mangiare ai pesciolini e prelevare eventuale posta – spiega all’Ansa Antonio, fratello e tutore di Carla – E ogni volta, per circa tre settimane, sono stato avvicinato da persone che volevano l’appartamento, incuranti del fatto che la casa fosse di proprietà del comune, cosa che ho fatto presente”. E aggiunge: “Ho ricevuto anche minacce e offerte di denaro”. L’uomo ha denunciato l’accaduto ai carabinieri e ha scritto una lettera al sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, chiedendogli di agire per garantire una maggiore sicurezza nel quartiere e “dimostrare che il ripristino della legalità non è un semplice slogan elettorale, ma un punto di partenza per una Napoli migliore e per una città più vivibile”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più