Minorenne picchiata e stuprata per mesi: costretta a subire pratiche perverse

violenza su dodicenneÈ un fatto davvero nauseante quello successo a Calvizzano, dove una ragazza di soli 17 anni è stata costretta a subire, per mesi, violenze di ogni tipo da parte di un uomo di 29 anni, pregiudicato agli arresti domiciliari.

Secondo quanto emerso dalla denuncia della giovane, riportato da Cronache della Campania, la 17enne ha subìto violenze fisiche e sessuali per mesi, finendo per accusare un blocco renale a causa di pratiche sessuali perverse. La ragazza è stata ridotta in condizioni tali da mettere a repentaglio la vita del bambino che porta nel grembo materno.

Per fortuna i medici dell’ospedale di Giugliano sono riusciti a scongiurare pericoli per la gravidanza. A subire violenza fisica anche la madre della 17enne, alla quale è stato amputato un dito.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più