Villa Literno, rapina un benzinaio e dichiara: “Non riuscivo a vivere solo con il reddito di cittadinanza”

Un 36enne originario di Ostuni (BR) e residente da ormai anni a Casal di Principe (CE) è stato arrestato per aver rapinato un distributore di carburante nel comune di Villa Literno (CE).

Il caso di cronaca è particolare poiché l’uomo è un beneficiario del reddito di cittadinanza (cosa che menzionerà lui stesso alle autorità una volta costituitosi) e avrebbe minacciato il dipendente del distributore per ottenere i circa 130 euro dell’incasso.

Lo stesso rapinatore, infatti, si sarebbe poi costituito autonomamente alle autorità locali competenti dichiarando: “Non riuscivo a vivere con il solo reddito di cittadinanza”.

Il gip Rosaria dello Stritto ha accolto l’istanza di scarcerazione dell’uomo presentata dal suo avvocato difensore, Mirella Baldascino e ha stabilito l’obbligo di firma e di dimora nel comune di Casal di Principe, in cui l’uomo risiede.

Un fatto di cronaca che farà certamente discutere tanto. Se è vero che l’uomo ha compiuto un gesto sbagliato, è altrettanto vero che si è costituito autonomamente confessando alle forze dell’ordine i propri problemi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più