Imprenditore campano massacrato nel sonno: orrore in Venezuela

imprenditore campano ucciso venezuela
Polizia venezuelana. Foto: Wikipedia

Orrore in Venezuela, nazione del Sud America dove ha trovato la morte Eduardo Ayala. L’imprenditore aveva 58 anni ed era originario di Marina di Camerota, in provincia di Salerno. L’uomo è stato trovato morto nelle scorse ore nella sua casa di Baruta, località poco distante dalla capitale Caracas.

La prima delle ipotesi fatta dagli investigatori è che possa essersi trattato di una rapina finita in tragedia. Alcuni rapinatori potrebbero aver fatto irruzione e ucciso Eduardo Ayala in camera da letto, fracassandogli il cranio e provocandogli la comparsa di numerosi lividi sul corpo. Il tutto è avvenuto nel corso della notte.

La casa è stata messa a soqquadro dai malviventi, che hanno anche defecato per terra. Sono inoltre spariti diversi oggetti di valore tra cui un’auto ritrovata poco distante.

Un omicidio così brutale che, proprio per la sua crudeltà, desta dei sospetti. Sembra infatti che Eduardo Ayala fosse un acceso detrattore del presidente Nicolas Maduro, perciò potrebbe trattarsi di una sorta di vendetta politica. La situazione in Venezuela non è infatti delle più tranquille: Maduro, rieletto nel 2018, è accusato di aver manipolato i risultati delle urne. Paesi come Stati Uniti, Francia, Regno Unito e Canada riconoscono come presidente il suo avversario Juan Guaidò.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più