Morte di Melissa: i primi risultati degli esami escludono una patologia cardiaca

melissa la roccaSono state svolte le prime analisi sul tessuto cardiaco di Melissa La Rocca, la ragazza di soli 15 anni che il 7 ottobre durante un’interrogazione è svenuta battendo la testa sulla cattedra ed è morta sul colpo nell’istituto Genovesi – Da Vinci di Salerno.

Le analisi svolte escluderebbero una patologia preesistente e ad uccidere in maniera fulminea la ragazza sarebbe stato un attacco cardiaco non legato a problemi sconosciuti.

Bisognerà però attendere ancora qualche settimana affinché al primario di Anatomopatologia dell’azienda ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona vengano consegnati i risultati sui tessuti prelevati alla giovane Melissa La Rocca, i cui genitori hanno chiesto ulteriori accertamenti per comprendere la reali cause della sua morte.

Durante l’autopsia è stata esclusa anche l’ipotesi di un aneurisma ed è stato confermato proprio ieri, dopo gli esami diagnostici, l’arresto cardiaco, improvviso ed imprevedibile. La domanda però che sorge spontanea a tutti è: perché ad una ragazza di 16 anni.

Nella serata di martedì, si è tenuta la veglia che in un primo momento era slittata. Gli amici di Melissa si sono incontrati a casa dei suoi genitori a San Mango Piemonte e insieme hanno pregato per la sedicenne.

I funerali, invece, si terranno questo pomeriggio alle ore 16.30 presso la chiesa Madre di Santa Maria di San Mango Piemonte.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più