Si addormenta con la sigareta accesa: letto prende fuoco e muore a seguito delle ustioni

sigaretta, Casola di NapoliQuesta mattina alle 8 è morto a Brindisi un uomo di 61 anni, di Casola di Napoli, a seguito di ustioni riportate dall’incendio nel suo letto. L’uomo si era addormentato con la sigaretta accesa, che a contatto con le coperte ha innescato delle fiamme mortali.

In effetti l’incendio ha purtroppo portato via la vita del 61enne di Casola di Napoli. L’uomo era sposato, ma fortunatamente quella notte la moglie non ha dormito con lui. La figlia infatti aveva appena partorito, così la madre le ha tenuto compagnia, lasciando il signor Gabriele Coppola da solo in casa.

A nulla è servito il prontissimo intervento dei vicini di casa, che si sono allarmati subito alla vista del fumo. Le fiamme infatti si sono subito cosparse verso il materasso, e a quel punto nulla ha potuto evitare questa tragedia.

La notizia della morte è stata riportata poche ore fa da Il Mattino. Il decesso è sopravvenuto solo questa mattina, ma il fatto risale a due sere fa. Ieri mattina l’uomo era stato trasferito nel Reparto di Terapia Intensiva del Centro Ustioni dell’Ospedale di Brindisi. Trasferimento che è avvenuto in eliambulanza.

Dopo le cure ricevute in queste ore però, il signor Coppola si è dovuta arrendere alla morte sopravvenuto a causa delle ustioni. Il suo corpo era infatti ustionato per ben il 90%.

 

 

Potrebbe anche interessarti