Compie 60 anni ‘Tutto il Calcio minuto per minuto’, format nato e condotto da un napoletano

tutto il calcio bortoluzzi

Gentili ascoltatori buongiorno, dallo studio centrale Roberto Bortoluzzi“. Iniziava così, ormai 60 anni fa, dalla voce di un napoletano la prima puntata di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’. Era il 10 gennaio del 1960, una domenica, quando il conduttore dava il via a quello che sarebbe diventato negli anni successivi un appuntamento fisso per tutti gli sportivi. Ogni domenica incollati alle radioline in attesa di conoscere i risultati finali delle partite e scoprire se si era fatto 13 al Totocalcio.

L’immancabile musichetta che apriva la trasmissione, il rimbalzo di voci da un campo all’altro e il racconto delle azioni dei gol in un tempo in cui la diretta tv era lontana, hanno creato il successo del format. Un programma nato quasi per caso dall’idea di Roberto Bortoluzzi, Guglielmo Moretti, Sergio Zavoli e Giorgio Boriani che negli anni delle Olimpiadi a Roma volevano fare le ‘prove generali’ in vista delle radiocronache dei Giochi.

Cinque i campi seguiti nella prima diretta del lontano ’60. Nicolò Carosio era sul campo principale Milan-Juventus, Piero Pasini su quello di Bologna-Napoli, Enrico Ameri in Roma-Vicenza, Amerigo Gomez per Fiorentina-Sampdoria e Nico Sapio Genoa-Spal. A coordinare tutti, dallo studio centrale di Corso Sempione, a Milan, Roberto Bortoluzzi. In pochi però sanno che il giornalista è di origini campane.

LA VITA – Roberto Bortoluzzi nasce infatti il 28 gennaio del 1921 a Portici, in provincia di Napoli. Figlio di un architetto e ingegnere, inizialmente tenta la carriera nella marina militare. Poi cambia mestiere e diventa giornalista entrando nell’Eiar (l’ente italiano audizioni radiofoniche che poi prenderà il nome di Rai) conducendo i giornali radio. Fu lui che ebbe l’idea di raccontare le partite di calcio con una conduzione centrale in uno studio e vari collegamenti dai campi. Dal 10 gennaio del 1960 al 21 giugno 1987 Bortoluzzi è alla conduzione di ‘Tutto il Calcio Minuto per Minuto’. Ben 27 anni, 5 mesi e 11 giorni consecutivi,  un record ancora imbattuto per una trasmissione radiofonica italiana. Andato in pensione nell’87, non ama apparire in tv. Morirà il 5 novembre del 2007 nello storico borgo marino di Nervi (Genova) dove era andato a vivere negli ultimi anni.

In questo video la prima radiocronaca di Bortoluzzi e la sua ultima partecipazione come ospite nella trasmissione che lo ha reso celebre nel 2003.

 

 

Potrebbe anche interessarti