Meningite uccide 14enne nel Napoletano: il suo ultimo desiderio è stato donare gli organi

Operazione, Federico II
Foto di repertorio

Rosario, il ragazzino di Cardito scomparso prematuramente a 14 anni a causa di una meningite, ha espresso come ultimo desiderio che la famiglia donasse i suoi organi per salvare delle vite.

Una storia tragica ed emozionante allo stesso tempo quella di Cardito, dove un ragazzino di soli 14 anni è stato stroncato da una brutta meningite virale

Rosario S. sapeva a cosa stava andando incontro. La sua era una battaglia molto difficile. Ma con grande prontezza e grande lucidità ha fatto un gesto che nessuno si sarebbe mai aspettato data la sua giovane età. Egli ha infatti chiesto ai suoi genitori di donare i suoi organi per salvare altre vite. Questo è stato il suo ultimo desidero prima di entrare in coma. Grazie a lui in questo modo 6 persone avranno una nuova speranza.

Un esempio davvero importante quello di Rosario che non è passato inosservato. La scuola Torrente di Casoria, dove Rosario studiava, ha deciso di indire una giornata in suo onore all’insegna dell’informazione sulla meningite virale, soprattutto sul come capirne i sintomi. Ma in particolar modo sarà un giorno speciale in cui ricordare questo ragazzo sfortunato che però ha donato la vita ad altre 6 persone dimostrando di avere un grande coraggio ed una grande lucidità.

Potrebbe anche interessarti