Campania, notti di risse violente: calci, pugni e feriti da Napoli a Benevento

risse campania
Rissa a Pomigliano d’Arco

Non si placano le notti di movida violenta in Campania, le risse scandiscono i weekend dei giovani a suon di alcool e brutali litigi. A Benevento, in piazza Piano di Corte, un 19enne che passeggiava in compagnia di un’amica, è stato improvvisamente aggredito da alcuni coetanei, apparentemente senza alcun motivo.

I giovani si sono accaniti con il malcapitato con calci, pugni e schiaffi. Il ragazzo, nel tentativo di difendersi, ha riportato anche alcuni tagli alle mani. Terminato il brutale pestaggio i violenti sono fuggiti. Il ragazzo ferito è stato prontamente soccorso e medicato dai sanitari del 118.

Notti di risse in tutta la Campania

Sull’episodio è intervenuto anche il sindaco, Clemente Mastella, che con molta fermezza ha condannato la faccenda: “Laddove dovessero esplodere incivili moti di mancanza di rispetto tra giovani, che sfociano in aggressioni sciocche e malvagie, userò i miei poteri per intervenire, e con forza, chiudendo eventualmente anche i luoghi della movida. Mi auguro che l’episodio resti confinato ad una brutta ed unica serata. La tolleranza per questi episodi sarà zero“.

A Caserta sono due giovani, di 24 e 16 anni, a creare il panico tra Piazza Dante, via Vico, via Battisti, Corso Trieste, innescando una serie di risse e ferendo il gestore di un locale intervenuto per cercare di riportarli alla ragione. Il maggiorenne è stato fermato e denunciato dopo aver opposto resistenza alle forze dell’ordine.

Sempre nel weekend appena trascorso, l’episodio che più è venuto alla ribalta, è stata la rissa tra ragazzine avvenuta a Pomigliano d’Arco e ripresa da un video che ha fatto il giro del web. La violenza tra i giovani sta diventando un serio problema, e se la pandemia abbia accentuato o meno la rabbia non si sa ma la situazione sta sfuggendo di mano.

Potrebbe anche interessarti