Chiara, 16enne uccisa. Il padre: “Via da Napoli per darle un futuro migliore”

chiara gualzetti
Foto Instagram – Chiara Gualzetti

Chiara Gualzetti era una ragazza di 16 anni che è stata ammazzata da un suo coetaneo nelle campagne di Bologna. Il giovane, dopo i primi depistaggi, ha confessato l’omicidio avvenuto la scorsa domenica. La distruzione dei genitori è tanta, come l’amarezza del padre che racconta di aver fatto una scelta importante di vita per protegge la sua piccola Chiara.

Come riporta “Il Resto del Carlino”, la scelta di vita è stata quella di andare via da Napoli e trasferirsi in una città più sicura, a Monteveglio, in provincia di Bologna, per poter vivere in una città meno caotica.

Diciassette anni fa ho lasciato Napoli con mia moglie Giusi perché mia figlia nascesse qui, volevo crescesse in un posto sicuro per il suo futuro e ora non mi rimane niente: lei non ha più futuro e io non ho nessun futuro senza di lei” – ha spiegato distrutto Vincenzo Gualzetti – papà di Chiara.

Il giovane omicida ha distrutto non solo la vita di Chiara ma anche quella della sua famiglia. In maniera chiara e lucida ha confessato il suo delitto e ha detto di aver agito sulla base di una spinta superiore, una rabbia che lo spingeva ad essere violento. Ma poi ha anche riferito che la ragazza gli aveva espresso il desiderio di morire.

Potrebbe anche interessarti