Valeria, mamma di 2 gemelle e vedova a 28 anni chiede aiuto al web: “Aiutate le mie bimbe”

raccolta fondi valeriaValeria Izzo è una ragazza di Portici di 28 anni che si è sempre rimboccata le maniche, nonostante tutte le difficoltà che ha incontrato nella vita e da persona umile quale è ha avuto il coraggio di chiedere aiuto. La sua vita è cambiata completamente ad aprile del 2021 quando suo marito Mariano è morto in un incidente stradale.

Valeria è cresciuta senza papà e aveva trovato in Mariano l’uomo dei sogni, quello con cui costruire una famiglia. E ce l’avevano fatta, avevano dato alla luce due bellissime gemelle. Avevano realizzato anche il sogno di aprire un locale tutto loro, grazie a dei finanziamenti, ma poi è arrivato il covid e la crisi li ha travolti. I ragazzi però non si sono dati per vinti e, rimboccatisi le maniche, hanno continuato a portare avanti il loro progetto.

Un giorno prima dell’inaugurazione ufficiale del locale però la tragedia. Mariano viene sbalzato via dalla sua moto e chi lo ha investito scappa senza prestare soccorso. Valeria si ritrova senza un marito, con un locale da pagare e con due gemelle al carico.

Valeria chiede aiuto con una raccolta fondi

Ecco allora che Valeria chiede aiuto al web per una raccolta fondi. “Aiutiamo Valeria e le sue bambine” è il nome della raccolta che ha l’intento di raccogliere soldi per poter estinguere il mutuo del locale.

Ora sono rimasta sola con due bambine piccolissime da crescere, le quali non conosceranno mai il padre, avevano appena 9 mesi quando lui ci ha lasciate. Ho pensato di chiudere il locale ma ho tanti debiti tra lavori, finanziamento da restituire, macchinari da pagare, quindi ho provato a riaprire ma da sola non è facile, era Mariano che sapeva fare tutto.

Vorrei recuperare solo i soldi che devo ridare per il finanziamento e i lavori, per il futuro delle mie figlie, per dare loro una speranza, perché so cosa significa crescere senza un padre e lo stesso triste destino è capitato anche a loro” – scrive Valeria in un disperato grido d’aiuto.

L’obiettivo è quello di arrivare a 55mila euro e per ora sono stati raccolti quasi 10mila euro, dalle persone che hanno letto la triste storia di Valeria e l’hanno presa a cuore.

Potrebbe anche interessarti