Notizie di Portici

Tutte le informazioni e notizie sulla città di Portici

acqua

acqua

Un’importante novità in ambito della salute. L’introduzione arriva da Enea in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (22 marzo). L’Enea ha presentato un sistema brevettato in grado di stimare la concentrazione di sostanze nocive alla salute nella rete idrica.

Promotori di questo sistema innovativo sono l’Enea di Portici (Napoli) in collaborazione con l’Università di Napoli Federico II. Il tutto è stato sperimentato nell’acquedotto “Santa Sofia” gestito da Acqua Campania Spa.

Il brevetto, come riferisce ansa, consente ai gestori del servizio idrico “sia di stimare in tempo reale che di prevedere la concentrazione dei trialometani, vale a dire i sottoprodotti del cloro utilizzato contro i microrganismi patogeni e rendere potabili le acque lungo l’intero percorso, fino all’utente finale”.

A spiegare nel dettaglio l’innovazione ci sono le dichiarazioni di Grazia Fattorusso, ricercatrice dell’Enea di Portici: “Il cloro tende a reagire a contatto con la sostanza organica, formando i sottoprodotti della disinfezione riconosciuti cancerogeni e tossici per la salute umana e per i quali le normative vigenti nazionali ed europee sulla qualità delle acque potabili, hanno fissato valori soglia di concentrazione.”

La Fattorusso prosegue sottolineando come: “grazie a questa innovazione gli enti gestori possono identificare con esattezza i segmenti di rete interessati dalla variazione delle concentrazioni di trialometani, i tempi nei quali il fenomeno può rientrare, inviare squadre di operatori per campagne di misure straordinarie solo lungo i tratti di rete contaminati, interrompere il servizio per un tempo definito e limitato esclusivamente alla popolazione servita da quei tratti, ottimizzando così risorse operative ed economiche.”

apertura scuole

apertura scuoleLe pessime condizioni meteo pronosticate per la giornata di domani martedì 12 marzo, con annessa allerta meteo della Protezione Civile, non spaventano i sindaci dei maggiori comuni vesuviani che poco fa hanno comunicato la regolare apertura delle scuole. Scelta diversa rispetto a quanto fatto dal sindaco di Napoli che per domani ha indetto la chiusura di tutte le scuole.

Ecco il comunicato

Analizzato il Bollettino Meteo regionale i Sindaci di Torre del Greco, Ercolano, Portici, San Giorgio a Cremano, San Sebastiano al Vesuvio, Massa di Somma, Cercola, Volla, Sant’Anastasia e Pollena Trocchia comunicano che le scuole dei rispettivi territori saranno regolarmente APERTE. Le condizioni meteo previste non sono tali da giustificare la chiusura.

“Qui gatta ci cova”, ed è proprio vero. Così, con questo slogan ad effetto e veritiero, un nuovo bistrot annuncia l’apertura. Il locale “Gattò Cat Bistrot” nascerà a Portici, e aprirà ufficialmente le porte il 14 marzo. 

E la novità di questo locale saranno per l’appunto i gatti. Infatti già il nome, ovviamente non scelto a caso, la dice lunga sulla struttura e su ciò che il cliente potrà aspettarsi. Infatti il gioco di parole “Gattò” e “Cat” sono le due parole chiavi che sintetizzano il tutto. Gattò non è altro che la resa italianizzata del gateau, tipico piatto francese che ben sintetizza la varietà di prodotti offerti al cliente, pronti ad accontentare dal palati più classici a quelli sopraffini, vegetariani o vegani, senza dimenticare chi soffre di intolleranza come quelle al lattosio e al glutine. E poi “Cat”, cioè “gatto” in quanto saranno i felini i veri protagonisti del locale. Infatti Procolo, Sole, Ciancioso, Luna, Perla e Piccolina saranno i sei gattini adottati dai gestori del locale, grazie all’associazione “I gatti della traversa” di Portici, pronti ad accogliere con tanto di fusa i clienti.

sassi circumvesuviana

sassi circumvesuviana

San Giorgio a Cremano – Nel tardo pomeriggio di ieri una ragazza è stata violentata da tre aggressori nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. La 24enne di Portici stava tornando a casa quando è stata costretta con la forza ad entrare nell’ascensore che conduce dai binari all’uscita della stazione. Tempo dopo la ragazza è stata ritrovata seduta su una panchina, con i vestiti strappati, mentre a telefono con la madre piangeva e confessava di essere stata stuprata.

Immediatamente è partita la caccia all’uomo per trovare i tre aggressori. La Polizia di Stato locale, sotto la direzione del Dott. Pasquale Toscano e con la collaborazione dell’Eav e del suo presidente Umberto De Gregorio, ha analizzato tutte le telecamere presenti in stazione, fatte installare per volontà dello stesso De Gregorio in ogni fermata.

Tali ricerche hanno portato al fermo di tre persone nelle prime ore del mattino, forse i probabili colpevoli. Al momento non si hanno maggiori informazioni su di loro. Probabilmente altre notizie verranno rilasciate nel pomeriggio. Ad annunciarlo è il sindaco di San Giorgio, Giorgio Zinno, con un lungo post su Facebook. Il primo cittadino non usa mezzi termini ed esordisce con l’annuncio “PRESI I TRE ANIMALI”.

“E’ fondamentale – scrive Zinno – sapere che la nostra città oggi si sveglia consapevole che i mostri esistono, ma che qui vengono immediatamente presi e buttati in cella. La nostra città, come tutte, può essere colpita da balordi che agiscono contro l’essere umano, ma si sappia che qui non ci si ferma mai finché chi delinque non viene punito. Un caldo e commosso grazie va a tutti gli uomini che nella notte hanno lavorato per darci un buon risveglio. Siamo ancora scossi dalla notizia, ma fiduciosi sempre più nella azione della Polizia di Stato sul nostro territorio.”

Foto pagina Facebook di Parallelo 41 Produzioni

Al via le riprese del film “Rosa, Pietra e Stella” di Marcello Sannino, regista originario di Portici e prodotto da Parallelo41, per la prima volta insieme con la Bronx Film e con la Pfa Films.

Nel cast sono presenti Ivana Lotito (Azzurra di Gomorra), Ludovica Nasti (Lila de l’Amica geniale) e Fabrizio Rongione, attore proveniente dal Belgio di origini italiane.

Il budget del film è di 600 mila euro ed è prodotto da Rai Cinema, con Film Commission Regione e il Comune di Portici.

Le riprese dureranno cinque settimane e si svolgeranno tra Portici e il centro storico di Napoli, dal Porto Borbonico del Granatello, a Villa D’Elboeuf, dalla Reggia di Portici con i suoi giardini, a Porta Capuana e al Borgo Sant’Antonio Abate.

Il film parla di Carmela (Ivana Lotito), una donna ribelle che vive insieme alla madre e alla figlia (Ludovica Nasti) a Portici.

La donna vuole emanciparsi dalla sua condizione di donna sola e tra i tanti lavoretti che svolge, quello che le sembra l’occasione per cambiare radicalmente la sua vita, è quello di fare affari con gli immigrati tramite un avvocato. Qui entra in scena Tarek (Fabrizio Rongione), un algeriano di 40 anni che vive a Napoli da molti anni, che si affida alla donna.

La vita equilibrata che finalmente Carmela stava per conquistarsi, verrà stravolta quando i servizi sociali le porteranno via la figlia. Carmela farà di tutto per riconquistarla.

cadavere morto lenzuolo
cadavere morto lenzuolo
Foto di repertorio

Il Gip di Napoli ha riaperto un’indagine perchè non convinto della dinamica di un presunto suicidio avvenuto il 15 settembre del 2012 a Portici. La vittima, Roberta Scarcella, precipitò dal sesto piano del palazzo dove abitava.

Come riportato da “Il Mattino” adesso l’ultima parola spetterà alle relazioni dei consulenti che potrebbero mettere la parola fine oppure imprimere una significativa svolta nelle indagini. I consulenti si presenteranno oggi all’udienza celebrata dinanzi al giudice della 42 sezione e che vede anche tre amiche della povera ragazza coinvolte.

Le tre amiche con le quali aveva trascorso una notte in discoteca, prima della tragica fine. L’indagine per la morte della giovane è stata alquanto tribolata ed avvolta da un alone di mistero.
Infatti per ben due volte il pm aveva chiesto l’archiviazione e per due volte il gip aveva negato.

Il Gip Valerio Natale aveva riscontrato delle discrasie nei racconti delle tre amiche e quindi ha pensato di procedere con la riapertura delle indagini. Oggi in sostanza saranno rese note le risultanze degli approfondimenti frutto dell’incidente probatorio chiesto all’inizio del 2018 dal sostituto procuratore Giorgia De Ponte. 

Un successo enorme ha avuto l’evento di ieri che ha inaugurato il “Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici e Osservatorio del Golfo di Napoli”, realizzato grazie alla collaborazione tra la Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli e la Fondazione Dohrn.

La sede nasce nell’ex mattatoio nel porto del Granatello e si sviluppa su 600 mq coperti e più di 7000 mq scoperti, ed è stata completamente riadattata a scopi scientifici grazie ai fondi della Regione Campania.

All’apertura erano presenti le Istituzioni Comunali di Portici e numerosi visitatori che, da oggi, potranno percorrere il centro attraverso percorsi didattici multimediali, oltre ai laboratori dedicati alla cura delle tartarughe marine e alle analisi ambientali.

Per quanto riguarda la modalità di prenotazione, essa potrà essere effettuata attraverso un sistema di prenotazione telematico. Tutti i biglietti sono però sold out fino a giugno essendoci già oltre 30.000 prenotazioni da tutta Italia ed Europa, come riporta Repubblica.it.

Durante il corso della visita si potranno ammirare i nuovi acquari tematici, pensati per far conoscere a tutti i problemi ambientali che affliggono il Mar Mediterraneo e per poter seguire le migrazioni e il comportamento delle tartarughe marine rilasciate dopo le adeguate cure di riabilitazione.

La visita parte da sei acquari tematici presenti all’ingresso, in cui vi sono anche modelli in dimensioni reali dei grandi vertebrati marini. Poi si accede alle vasche che ospitano le tartarughe marine in cura al Centro di recupero prima di essere liberate dopo la riabilitazione.

I bambini vedranno solo le tartarughe pronte a tornare libere, quelle in condizioni gravi saranno curate in un’ala protetta del centro, dove c’è anche una sala chirurgica e radiologica dedicata.

La Fondazione Dohrn, spin-off della Stazione Zoologica, gestirà i rapporti con il pubblico con progetti che coinvolgeranno gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, oltre a tutti coloro che sono interessati a collaborare anche con le realtà già presenti sul territorio.

«Siamo orgogliosi di annunciare l’apertura ufficiale al pubblico del Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici. Un simbolo per l’attività di Ricerca, poichè le Tartarughe Marine rappresentano delle vere sentinelle circa la salubrità dell’ecosistema marino» ha spiegato Roberto Danovaro, Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn.

«Con questo ulteriore traguardo raggiunto insieme dalla Fondazione Dohrn e dalla SZN, con la sinergica collaborazione con il Comune di Portici, siamo felici di ospitare e educare con le nostre prossime iniziative tutte le nuove generazioni. La mission è quella di sensibilizzare le giovani leve alla tutela e salvaguardia del mare, sottolineando che qui, come Osservatorio del Golfo di Napoli, daremo determinanti spunti di ricerca, oltre che di divulgazione scientifica».

Portici – E’ stato inaugurato oggi il Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici, in via Nuova Macello. Il centro è nato grazie agli sforzi della Stazione Zoologica Anton Dohrn per tutelare le tartarughe marine. In particolare, il nuovo presidio si occuperà delle Caretta Caretta, una specie di tartarughe una volta molto presente in tutto il Mediterraneo, ma oggi ad altro rischio.

Ovviamente, il Centro Ricerche, oltre ad occuparsi della cura e della custodia degli esemplari a rischio, avrà anche un’importante funzione educativa ed offrirà visite al pubblico per poter ammirare le tartarughe ed imparare tutto ciò che c’è da sapere su queste meravigliose creature. Un’opportunità unica specialmente per i più piccoli.

Essendo sopratutto un luogo di studio e ricerca, però, non sarà sempre aperto al pubblico. Le visite sono previste solo previa prenotazione. Questa la procedura per acquistare i biglietti e prenotare la visita. E’ necessario andare sul sito ufficiale della Fondazione Dohrn e cercare la sezione dedicata al Centro Ricerche Tartarughe Marine, oppure seguire direttamente questo link.

TARIFFE
Biglietto standard: 5 euro
Ridotto under 18/over 70: 4 euro
Studenti universitari: 3,50 euro
Bambini fino ai 4 anni, disabili e accompagnatori: gratis
Speciali gruppi, minimo 15 visitatori: 4 4 euro incluso guida
Speciali scuole, minimo 15 studenti: 3 euro incluso guida. Gratuito 1 docente ogni 15 studenti, disabili e accompagnatori
Speciale residenti: gratis figli fino a 12 anni
Biglietto integrato con Museo Pietrarsa: gruppo adulti 8 euro, incluso guida; gruppo scuola 6 euro, incluso guida.

Orari: dalle 9 alle 17, ultimo ingresso alle 16. Aperto dal martedì alla domenica. Lunedì chiuso per manutenzione. Numero massimo consentito per visita 50 visitatori. La visita guidata dura circa un’ora. Gli orari delle visite sono alle 9:00, alle 10:00, alle 11:00, alle 12:00, alle 13:00, alle 14:00, alle 15:00 ed alle 16:00. Al momento della prenotazione verrà inviato un voucher allo smartphone e questo varrà come titolo per prendere parte alla visita.

Il Centro Ricerche Tartarughe Marine di Portici e Osservatorio del Golfo di Napoli apre definitivamente al pubblico. La cerimonia d’apertura si terrà domani, mercoledì 20 febbraio alle ore 11. Il Centro Ricerche, ubicato in via Nuova Macello, si sviluppa su 600 mq coperti e oltre 7000 mq scoperti: rappresenta uno dei poli scientifico-culturali tra i più importanti d’Italia. Le Caretta caretta. grazie agli sforzi della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, possono tornare finalmente a vivere.

Il Centro era già stato inaugurato il 20 gennaio 2017. Ora, grandi e piccini possono finalmente entrare in contatto con le tartarughe, scoprire le qualità ed i segreti di questi straordinari ed affascinanti esseri viventi. I visitatori potranno intraprendere percorsi didattici multimediali oltre a laboratori dedicati alla cura delle tartarughe marine. Gli esperti si occuperanno di curare e proteggere le tartarughe, spesso debilitate a causa dell’inquinamento marino causato dall’uomo.

Il Centro Ricerche e Osservatorio Golfo di Napoli – spiega Vincenzo Saggiomo, direttore della Fondazione Dohrn – è un esempio straordinario di efficienza prodotta dalla collaborazione tra Enti pubblici, con l’obiettivo comune di avviare un’operazione di sensibilizzazione ed educazione ambientale. Le tartarughe marine saranno ambasciatrici del buono stato ambientale, al fine di sensibilizzare il pubblico sull’importanza della salvaguardia e corretta gestione degli ecosistemi marini del Mediterraneo, e in particolare del Golfo di Napoli”.

studio medico gratuito centro storico di napoli

studio medico gratuito centro storico di napoliDomani, sabato 9 febbraio, è la giornata di raccolta del farmaco 2019. Sono tantissime le farmacie in Italia dove è possibile donare un qualsiasi medicinale per le persone più bisognose. Sarà possibile acquistare medicinali da banco, quelli senza la ricetta, per poi donarli a chi è in situazione di povertà.

Basterà seguire le indicazioni fornite dal farmacista. Queste le farmacie che hanno aderito alla giornata di raccolta del farmaco:

NAPOLI E PROVINCIA

Antica farmacia centrale Scala, c.so Tommaso Vitale 80035 Nola (Na); farmacia Armano, c.so Umberto I, 71, Cimitile (Na).

Farmacia Aurea, via F.Giordani 52, Napoli; farmacia Cannone, via A.Scarlatti 85, Napoli; farmacia Carella, via Caldieri 134-6-8, Napoli; farmacia Carraturo, pzza Nazionale 75, Napoli; farmacia Costabile, via Filangieri 73/75, Vico Equense (Na); farmacia Cotroneo, Pzza Marcantonio colonna 21, Napoli.

Farmacia Cuomo, via Roma 23, Vico Equense; farmacia De Angelis, via stadera 187, Poggioreale (Na); farmacia De Santis, via San Paolo Bel Sito 69, Nola (Na); farmacia De Tommasis, Piazza F.Muzii 24-26, Napoli; farmacia del Vomero, via Piscicelli 138, Napoli;

Farmacia Di Russo, via XXIV Maggio 8, Marano (Na); farmacia Europa, c.so Europa 49, Napoli; farmacia Gesù e Maria, via Salvator Rosa 280, Napoli; farmacia Gaucci, via Nocera 78, Castellamare di Stabia (Na); farmacia il pavone, via Cappella dei bisi 21-23, Gragnano (Na).

Farmacia internazionale, via Alfredo De Luca 117/119, Ischia (Na); farmacia Irolla, Piazza della Repubblica 14/24, Piano di Sorrento (Na); farmacia Kernot, via F.Petrarca 173/C, Napoli; farmacia Leone San Marco, via Campi Flegrei 64, Pozzuoli (Na); farmacia Marechiaro, via Santo Strato 12/C, Napoli.

Farmacia Mario Visconti, via Amilcare Boccio 23/27, Nola (Na); farmacia Mattera, via E.Nicolardi 156, Napoli; farmacia Moderna, via Mirabelli 82, Calvizzano (Na); farmacia mura greche, pzza Calenda 14, Napoli; farmacia Palagiano, c.so Italia 27, Sant’Agnello (Na); farmacia Palagiano, via San Sergio 11/13, Sant’Agnello (Na).

Farmacia Pesce, via Nuova Isonzo 31, Marigliano (Na); farmacia Procaccini, via Diocleziano 208, Napoli; farmacia Russo Giovanni, via Pigna 153, Napoli; farmacia Salerno SNC, via Vicinale Campanile 38, Napoli; farmacia Salus, via F.De Lauzieres 5, Portici (Na); farmacia San Ciro, via Cavalleggeri d’Aosta 58, Napoli.

Farmacia San Nicola, via Napoli 70, Casalnuovo di Napoli (Na); farmacia San Vitaliano, via risorgimento 41, San Vitaliano (Na); farmacia Santa Teresa, piazza Amedeo 2/3, Napoli; farmacia Sant’Anna, via Lungolago 2, Bacoli (Na); farmacia Terracciano Pasquale, C.so Vittorio Emanuele 75, Castello di Cisterna (Na).

Foria – gruppo Mizar, via Foria 201, Napoli; Gieri, Corso Vittori Emanuele 46, Villaricca (Na); Liberti, via Antonio Bianco 120, Arzano (Na); Papa Domenico, corso Campano 580, Giugliano in Campania (Na); San Giovanni Battista, corso Umberto I 25, Napoli.

CASERTA E PROVINCIA

Farmacia Bruno, via E.Ruggiero 112, Caserta (CE); farmacia Bruno SNC, via Cilea 20, Caserta (CE); farmacia del leone, via Avezzana 1, Santa Maria Capua Vetere (CE); farmacia Farmalaia, via G.C.Falco 22, Capua (CE).

Farmacia Ferreri, via caduti sul lavoro 37, Capua (CE); farmacia Giffoni, via Dante 22, Curti (CE); farmacia Lamberti, via F.Giannini 5/7, Capodrise (CE); farmacia Pragliola, via Cadorna 5, Succivo (CE); farmacia Sagripanti, via Toscanini 11/13, Orta di Atella (CE).

Per l’elenco completo in tutta Italia cliccare qui.

bonus idricoGrandi Novità per tutti gli abitanti della città di Portici. Con un video su Facebook il sindaco Enzo Cuomo presenta il Bonus Idrico. Il Bonus Idrico consiste nell’erogazione gratuita di 80 litri di acqua al giorno. Ecco i requisiti per ottenere il Bonus Idrico e come fare per averlo.

Al Bonus Idrico possono accedere tutte le famiglie del Comune di Portici a basso reddito, cioè con un reddito ISEE inferiore ad € 8.107,50 – oppure con un reddito inferiore ad € 20.000,00 se con 4 figli a carico.

La richiesta va presentata presso l’ufficio Politiche Sociali del Comune di Portici dove sarà possibile ritirare anche un depliant informativo. Il Bonus Idrico è un’iniziativa importante, realizzata in collaborazione con GORI, ed è un’opportunità che viene data a tutti i cittadini del Comune di Portici che rientrano nei requisiti richiesti.

PorticiFederico Boccia vince la quarta edizione de “Il Miglio D’Oro” manifestazione svolta sabato 12 e domenica 13 gennaio 2019 all’interno della piscina del Centro Sportivo Portici, via A. de Curtis – Portici con base 25 metri ad otto corsie.
Il cronometraggio elettronico è stato effettuato dalla Federazione Italiana Cronometristi. Al Meeting hanno partecipato gli atleti regolarmente tesserati per le Società affiliate alla FIN e FINP per la stagione 2018/2019.

Bocchia è uno Stileliberista, specializzato nei 50 metri, conosciuto con il soprannome The King Shark, l’Avida Bestia, olimpionico a Rio 2016 , vincitore di 3 Titoli Europei in vasca corta nel 2011 e 2015, un argento nel 2013, un argento nel 2015, un bronzo nel 2009 e 8 Titoli Italiani Assoluti.

“Per me è la prima volta in questo meraviglioso trofeo – dichiara il vincitore – ho ricevuto un’accoglienza fantastica, è la seconda volta che scendo a Napoli e sono molto affezionato a questa piazza grazie al suo pubblico favoloso!
Faccio, inoltre, i miei personali complimenti alla struttura per la vasca!”

Il professor Vincenzo Allocco spiega come è nata questa competizione: “La manifestazione nasce nel 2016 e siamo già alla quarta edizione, si tratta di una manifestazione nata per dare un ulteriore contributo e momento di visibilità al movimento nutatorio campano. La manifestazione sportiva è nata e si è rafforzata grazie alla collaborazione tra il CSP e la Federazione Italiana Nuoto e la Federazione Italiana Nuoto Paraolimpico, organizzazioni che hanno sempre trovato spazio all’interno della nostra struttura sportiva.”

Allocco spiega poi la particolarità della competizione che l’ha resa più interessante: “Grazie alla nuova formula mista, molto apprezzata dagli addetti ai lavori che hanno accolto quest’ultima con interesse ed entusiasmo, l’evento ha ottenuto un maggiore successo! Le competizioni “tutti contro tutti” e senza limite d’età e le batterie ad eliminatorie con i tempi di qualificazione hanno impreziosito e particolarizzato la gara. E poi, ovviamente, molto apprezzata è stata la finale che crea emozioni forti e dona alla gara una fortissima connotazione di sana competizione.”

Il professore, infine, sottolinea l’aspetto dell’integrazione tra normodotati e paraolimpici, elemento che ha caratterizzato notevolmente la gara: “CSP da sempre ha creato le condizioni per momenti sportivi integrati, in modo da comunicare al mondo civile e sportivo, nella sua complessità, che l’attività sportiva deve essere garantita a chiunque e quindi anche agli atleti paraolimpici e di ogni età.”

Viaggio musicale tra le antiche locomotive del Museo ferroviario di Pietrarsa. L’evento, dal titolo “Viaggiando…”, è in programma per venerdì 25 gennaio 2019, alle ore 20 e permetterà di godere della performance pianistica del Maestro Ivana D’Addona che, con le note del violino di Ciro Formisano, farà riscoprire ai visitatori la storia delle ferrovie. Un viaggio in musica che sarà “recitato” da Leda Conti.

Gli ambienti suggestivi del polo museale, ricchi di storia, fascino e bellezza, saranno invasi dai suoni che, partendo dal padiglione delle locomotive, contribuiranno a trasformare la visita in una vera e propria esperienza emozionale. Tale evento è solo il primo di una serie di iniziative che la Fondazione FS Italiane e la Direzione del Museo di Pietrarsa organizzeranno nel 2019 in occasione dei 180 anni trascorsi dalla inaugurazione della Napoli – Portici, prima linea ferroviaria in Italia.

Per prendere parte all’evento è necessaria la prenotazione che può essere fatta scrivendo a museopietrarsa@fondazionefs.it.

Per ulteriori informazioni visitare il sito del Museo, cliccando qui, o telefonare allo 081.472003.

Foto: Questura di Napoli, pagina Facebook

Un drone per individuare e punire chi, infrangendo i divieti, attraversa i binari e scavalca le recinzioni lungo le strade ferrate, mettendo a repentaglio la propria vita.

In Campania, sulla tratta Pietrarsa-Portici, nell’ambito dell’operazione Rail Safe Day, promossa dal Servizio Polizia Ferroviaria, l’esperimento ha dato i suoi primi frutti, visto che ha permesso l’individuazione di 21 trasgressori, sottoposti a controllo e sanzionati per indebita presenza nell’area ferroviaria e attraversamento binari.

La pericolosità di queste condotte è spesso ignorata o sottovalutata, soprattutto dai più giovani, ed è per questo motivo che il Compartimento Polfer per la Campania oltre ad essere attivo in una campagna di sensibilizzazione e di educazione alla legalità in ambito ferroviario denominata “Train… to be cool”, ha predisposto dei servizi mirati alla prevenzione di questi comportamenti ed alla tutela dell’incolumità delle persone.

Purtroppo in alcune zone questi atteggiamenti diventano spesso una consuetudine assunta con leggerezza, ma le conseguenze possono essere mortali.

Una puntata di Sereno Variabile dedicata a Napoli e ai Comuni Vesuviani, quella che andrà in onda domenica 13 gennaio 2018 alle ore 14:00.

Come sempre alla guida del programma Osvaldo Bevilacqua che ci porterà a visitare i Comuni Vesuviani, un territorio poco conosciuto e molto affascinante ricco di storia, archeologia e tradizioni.

Il viaggio inizierà dalla stazione centrale di Napoli, dove Osvaldo Bevilacqua salirà a bordo del “Pietrarsa Express”, il treno storico degli anni ’30 che trasporta i viaggiatori in un suggestivo itinerario fino a Portici a bordo di carrozze d’epoca, ripercorrendo la storia delle prime vetture e della rete ferroviaria italiana. L’arrivo è nella stazione di Pietrarsa dove si ha modo di visitare il Museo Nazionale Ferroviario, ricreato nelle Officine borboniche nate per volere di Re Ferdinando II di Borbone.

Ci sarà spazio anche per le bellezze della città di Ercolano, come testimoniano delle foto scattate nella città alle falde del Vesuvio e pubblicate sulla pagina Facebook “Ercolano Cultura e Turismo”, oltre che per alcune eccellenze gastronomiche: tra i protagonisti, infatti, anche il pizzino vesuviano, i pomodorini di Radio Siani che per l’occasione condiranno le pizze della Pizzeria Magma di Torre del Greco.

Reggia di Portici

Reggia di Portici

Nello splendido scenario della Reggia di Portici torna la 3° edizione di Natale in Reggia dal 7 Dicembre fino al 7 Gennaio 2019.

La manifestazione è organizzata dal Dipartimento di Agraria dell’Università Federico II di Napoli e si svolgerà tra la Reggia di Portici e il Galoppatoio Reale. Tanti sono gli eventi tra cui una mostra del presepe del ‘700, visite teatralizzate, e i mercatini di Natale con stand di prodotti tipici locali.

IL PROGRAMMA

Sabato 15 Dicembre, Sabato 22 Dicembre 2018 – Imparando a fare il Presepe –  Costo: € 8 euro (5-12 anni) – 3 € adulti Orario: 10:30

Domenica 16 Dicembre 2018 – Caccia al tesoro sulle orme della storia – Costo: € 8 euro (5-12 anni) – 3 € adulti Orario: 10:30

Domenica 23 Dicembre 2018 – Esposizione sui Gladiatori. – € 8 euro (adulti) – 6 € (5-12 anni) Orario: 10:30

Domenica 30 dicembre 2018 – La storia del Primo Natale – Costo: € 10 (adulti) € 6 (dai 6 ai 12 anni) Orario: 10:30

Martedì 1 Gennaio 2019 Sala cinese ore 11:30 – Concerto di Capodanno del pianista porticese Luciano Cutolo.

Domenica 6 gennaio 2019 – La befana viene alla Reggia – Costo: € 8 (adulti) € 6 (dai 6 ai 12 anni) Orario: 11:00

Domenica 6 Gennaio, ore 17.00 Concerto Voci Bianche Real Teatro di San Carlo: chiesa di S.Antonio in Portici.

INFO

– Quando: dal 7 Dicembre fino al 7 Gennaio 2019
– Dove: Reggia di Portici
– Prezzo: vedi la programmazione

Pagina Facebook Ufficiale

Foto Facebook da “Mercatini di Natale Napoli”

Prosegue lo straordinario successo dei Mercatini di Natale Napoli al Museo Ferroviario di Pietrarsa. Dopo il boom di visitatori nel giorno dell’inaugurazione, l’evento ha continuato a raccogliere un consenso unanime e registrare migliaia di presenze da ogni parte d’Italia. Non solo stand dove fare incetta di decorazioni natalizie ed ammirare le opere dei maestri artigiani, ma tanto spazio anche all’animazione per grandi e piccini, con spettacoli diversi ogni sera. I Mercatini di Natale Napoli sono un evento a 360°, che mixa la cultura napoletana con la magia del Natale.

Ovviamente, non poteva mancare nemmeno un’appetitosa area food, dove poter mangiare alcune delle specialità che la nostra terra ha da offrire. Ecco un elenco degli stand gastronomici presenti all’evento: Macelleria Bifulco, Zia Esterina – Gino Sorbillo, La casa del Pane, Le notti dei Briganti con Caciocavallo impiccato e Castagne di Montella, Sweet Chimney, Welovepuro, Campania Caffè, Scaturchio, Sud Food e Poppella. Insomma, c’è davvero l’imbarazzo della scelta! Vi

Di seguito, tutti i menù che offrono gli stand presenti ai Mercatini di Natale Napoli a Pietrarsa, ricordandovi che è possibile saltare la fila al botteghino acquistando online il biglietto:

Menù Zia Esterina Sorbillo:

  • Pizza fritta ai cicoli € 5.00
  • Pizza fritta al salame € 5.00
  • Pizza fritta al prosciutto cotto € 5,00

Menù Casa del pane:

  • Fetta di Casatiello 3€
  • Casatiello 15€/Kg
  • Tarallo 1€
  • 6 Taralli 5€
  • “Il Contadino”: fetta di casatiello farcito con mortadella alla brace 5€

Menù Pasticceria Poppella:

  • Fiocco di Neve 1.00 €
  • La Bombetta di Totó 3.00 €
  • Babbà napoletano 2.00 €

Menù Armando Scaturchio:

  • Babà 2.00€
  • Sfogliatella riccia o frolla 2.00€
  • Tupella 2.00€
  • Presidenziale 2.00€
  • Struffoli 2.00€
  • Sfogliatella salata 2.00€
  • Canestrella 2.00€
  • Panettone 30€

Menu Sweet Chimney :

  • Chimney classico con Cannella 4€
  • Chimney senza cannella 4€
  • Chimney alla nutella. 5€
  • Chimney mela e cannella 5 €
  • Chimney al pistacchio 6€

Menù We Love Puro:

  • Cioccolata Calda 3.00€
  • Cioccolata Calda Aromatizzata (Pistacchio o Nocciola) 3.00€
  • Crepes alla nutella 4.00€
  • Cicchetto di Nutella con biscotti 3.00€
  • Aromatizzatori Pistacchio e Nutella 2.00€

Menù Braceria Bifulco
Panini:

  • Panino Bif-Bifulco: Hamburger selezione bifulco, parmigiana bianca e provola di fior di latte 6.00€
  • Panino BifBurger: Hamburger selezione bifulco, provola, pomodoro, insalata 6.00€
  • Panino Bif-Pig: Roastbeef di Maialino Nero e patate al forno 6.00€
  • HotDog del contadino: Salsiccia, friarielli e provola 5.00€
    N.B. tutti i panini avranno la variante per celiaci.
  • Roastbeef di maialino nero con patate al forno 5.00€
  • Polpette e patate nel “cuppetiello” 5.00€
  • Trancio di pizza rustica 3.00€
  • Porzione patatine fritte 3.00€

Sabato e domenica a pranzo
Il primo dello Chef 6.00€

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

INFO

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail: info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it
Ingressi: dal lun al ven dalle ore 16 alle 23 (ultimo accesso ore 22), sab e dom dalle ore 10 all’1 (ultimo accesso alle 00:00)

l'amore si muove

l'amore si muoveLunedì 10 dicembre dalle ore 19:30 alle ore 23:00 presso il Teatro Roma di Portici, sito in Via Roma, si terrà la manifestazione “L’amore si muove” dedicata ai ragazzi diversamente abili.

Giunta alla quarta edizione, la manifestazione (ormai un evento per la città di Portici) nasce dall’iniziativa del professore di sostegno Alberico Lombardi, molto conosciuto in zona vesuviana per i suoi eventi a tema musicale.

“L’amore si muove” raccoglie ogni anno fondi per varie associazioni che lavorano a favore delle persone diversamente abili (quest’anno si tratterà di Pestalozzi e Andare Oltre Onlus) in cui le stesse si esibiscono cantando, ballando, recitando e conducendo lo spettacolo.

Al fianco del sopracitato insegnante condurranno l’evento la professoressa e madrina Teresa Esposito e due ragazze down, Giuseppina Parente ed Emanuela Nuzzolese.

Altri nomi degli ospiti della manifestazione sono quello di Giulia Sauro, ragazza down che ha conseguito con 110 e lode la laurea in Scienze Politiche e quello di Federica Paganelli, affetta da atrofia muscolare spinale, protagonista di un cortometraggio.

Saranno presenti le canzoni scelte dal professor Lombardi, dall’attrice e cantante Elisabetta D’Acunzo e da Giulia Ligoro.

La musica dal vivo del piano di Piero Catiglione e della chitarra di Aniello Palomba accompagneranno il monologo teatrale di Gioia Miale, la poesia del Dirigente Scolastico Antonietta Castigliano e molto altro ancora.

In occasione della giornata di inaugurazione dei Mercatini di Natale al Museo Ferroviario di Pietrarsa abbiamo avuto l’occasione di intervistare in esclusiva il sindaco di Portici Enzo Cuomo. Un occasione utile per fare un bilancio di questo 2018, guardando al futuro e alle novità che riguarderanno la città. Proprio in merito ai futuri interventi che verranno realizzati nei mesi a venire, Enzo Cuomo ha fatto diversi annunci ai nostri microfoni.

Nell’ambito dello sviluppo dell’offerta turistica ci saranno degli interventi di riqualificazione – spiega il primo cittadino -. Lo scorso mese abbiamo sbloccato i rifinanziamenti per il lungomare, verrà realizzato un parcheggio molto ampio a servizio proprio del Museo di Pietrarsa e del lungomare. Sarà il più grande intervento per l’economia della nostra città, perché sposterà ulteriormente il baricentro di Portici verso il mare“.

Prosegue: “C’è inoltre una grande idea, quella di poter collegare il Parco Reale del complesso monumentale della Reggia con il Granatello. Vogliamo collegare, quindi, in un unico percorso, questi straordinari attrattori turistici. E’ un offerta turistica che si spinge, ovviamente, anche verso gli Scavi di Ercolano. Vorremmo realizzare un percorso che – precisa Enzo Cuomo – probabilmente, era tanto caro ai Borbone, come dimostra la creazione della prima linea ferroviaria d’Italia. Immaginiamo di realizzarlo non solo con la linea ferrata, ma anche per le vie del mare. E’ allo studio un progetto per realizzare un attracco che dovrebbe consentire la realizzazione di una darsena all’interno dell’inizio del lungomare di Portici. Potrebbe nascere un porticciolo di non grandi dimensioni che sarebbe al servizio del Museo di Pietrarsa“.

Di seguito, l’intervista integrale:

Domenica 2 dicembre sono ufficialmente iniziati i Mercatini di Natale Napoli al Museo Ferroviario di Pietrarsa. Un evento che ha catalizzato su di sé l’attenzione di migliaia di visitatori, superando quota 10.000 accessi in appena 24 ore! L’evento continuerà fino al 21 dicembre. In questi giorni, come già vi avevamo raccontato in un precedente articolo, sono in programma spettacoli unici ed imperdibili per ogni giornata.

Oltre agli immancabili mercatini ed una invitante area food, infatti, il Museo Ferroviario di Pietrarsa farà da scenario a tanti artisti che si esibiranno in ogni giornata. Ci saranno i ragazzi dei Luna Janara, gruppo musicale che sperimenta i suoni della musica e delle tradizioni dei paesi vesuviani. Per l’occasione, si esibiranno in una tamburriata napoletana. Tanti altri gli artisti e le band presenti ai Mercatini di Natale Napoli, tra cui: Nientedimeno Swing Band, La Giostra, L’associazione Mousikè, L’accademia musicale Arpa.

Di seguito, vi riportiamo il calendario completo degli eventi in programma dal 5 al 21 dicembre, ricordandovi che è possibile saltare la fila al botteghino acquistando online il biglietto.

IL CALENDARIO DEGLI SPETTACOLI

Mercoledì 5 Dicembre: Interventi musicali di allievi e docenti dell’Accademia Musicale Arpa
Giovedì 6 Dicembre: Musica Jazz e Swing con Nientedimeno Swing Band
Venerdì 7 Dicembre: Istituto Paritario “La Verde Isola del Sapere” , coro di voci bianche
Sabato 8 dicembre: Luna Janara con Tamburriata Napoletana
Domenica 9 Dicembre: Accademia UPAM con “Favolamania”
Lunedì 10 Dicembre: Associazione V.Vitale con Coro Natalizio
Martedì 11 Dicembre: Associazione Culturale Talìa con rappresentazione teatrale
Mercoledì 12 Dicembre: Luna Janara con Tamburriata Napoletana
Giovedì 13 Dicembre: Compagnia Artistica Noir con Arrangiamenti di brani in musica sperimentale
Venerdì 14 Dicembre: Associazione musicale Musikè con Musica Natalizia
Sabato 15 Dicembre: Musica Jazz e Swing con “La Giostra”
Domenica 16 Dicembre: Associazione Musicale Karma con Coro Natalizio
Lunedì 17 Dicembre: Interventi musicali di allievi e docenti dell’Accademia Musicale Arpa
Martedì 18 dicembre: Rassegna di Danza Bambini
Mercoledì 19 Dicembre: Compagnia Artistica Noir con Rielaborazione del noto monologo del libro “Novecento” di Alessandro barocco
Giovedì 20 Dicembre: Associazione musicale Musikè con musica dal vivo
Venerdì 21 Dicembre: Luna Janara con Tamburriata Napoletana

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

INFO

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail: info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it
Ingressi: dal lun al ven dalle ore 16 alle 23 (ultimo accesso ore 22), sab e dom dalle ore 10 all’1 (ultimo accesso alle 00:00)

Su questo sito web utilizziamo strumenti di prima o terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy