Notizie di Portici

Tutte le informazioni e notizie sulla città di Portici

l'amore si muove

l'amore si muoveLunedì 10 dicembre dalle ore 19:30 alle ore 23:00 presso il Teatro Roma di Portici, sito in Via Roma, si terrà la manifestazione “L’amore si muove” dedicata ai ragazzi diversamente abili.

Giunta alla quarta edizione, la manifestazione (ormai un evento per la città di Portici) nasce dall’iniziativa del professore di sostegno Alberico Lombardi, molto conosciuto in zona vesuviana per i suoi eventi a tema musicale.

“L’amore si muove” raccoglie ogni anno fondi per varie associazioni che lavorano a favore delle persone diversamente abili (quest’anno si tratterà di Pestalozzi e Andare Oltre Onlus) in cui le stesse si esibiscono cantando, ballando, recitando e conducendo lo spettacolo.

Al fianco del sopracitato insegnante condurranno l’evento la professoressa e madrina Teresa Esposito e due ragazze down, Giuseppina Parente ed Emanuela Nuzzolese.

Altri nomi degli ospiti della manifestazione sono quello di Giulia Sauro, ragazza down che ha conseguito con 110 e lode la laurea in Scienze Politiche e quello di Federica Paganelli, affetta da atrofia muscolare spinale, protagonista di un cortometraggio.

Saranno presenti le canzoni scelte dal professor Lombardi, dall’attrice e cantante Elisabetta D’Acunzo e da Giulia Ligoro.

La musica dal vivo del piano di Piero Catiglione e della chitarra di Aniello Palomba accompagneranno il monologo teatrale di Gioia Miale, la poesia del Dirigente Scolastico Antonietta Castigliano e molto altro ancora.

In occasione della giornata di inaugurazione dei Mercatini di Natale al Museo Ferroviario di Pietrarsa abbiamo avuto l’occasione di intervistare in esclusiva il sindaco di Portici Enzo Cuomo. Un occasione utile per fare un bilancio di questo 2018, guardando al futuro e alle novità che riguarderanno la città. Proprio in merito ai futuri interventi che verranno realizzati nei mesi a venire, Enzo Cuomo ha fatto diversi annunci ai nostri microfoni.

Nell’ambito dello sviluppo dell’offerta turistica ci saranno degli interventi di riqualificazione – spiega il primo cittadino -. Lo scorso mese abbiamo sbloccato i rifinanziamenti per il lungomare, verrà realizzato un parcheggio molto ampio a servizio proprio del Museo di Pietrarsa e del lungomare. Sarà il più grande intervento per l’economia della nostra città, perché sposterà ulteriormente il baricentro di Portici verso il mare“.

Prosegue: “C’è inoltre una grande idea, quella di poter collegare il Parco Reale del complesso monumentale della Reggia con il Granatello. Vogliamo collegare, quindi, in un unico percorso, questi straordinari attrattori turistici. E’ un offerta turistica che si spinge, ovviamente, anche verso gli Scavi di Ercolano. Vorremmo realizzare un percorso che – precisa Enzo Cuomo – probabilmente, era tanto caro ai Borbone, come dimostra la creazione della prima linea ferroviaria d’Italia. Immaginiamo di realizzarlo non solo con la linea ferrata, ma anche per le vie del mare. E’ allo studio un progetto per realizzare un attracco che dovrebbe consentire la realizzazione di una darsena all’interno dell’inizio del lungomare di Portici. Potrebbe nascere un porticciolo di non grandi dimensioni che sarebbe al servizio del Museo di Pietrarsa“.

Di seguito, l’intervista integrale:

Domenica 2 dicembre sono ufficialmente iniziati i Mercatini di Natale Napoli al Museo Ferroviario di Pietrarsa. Un evento che ha catalizzato su di sé l’attenzione di migliaia di visitatori, superando quota 10.000 accessi in appena 24 ore! L’evento continuerà fino al 21 dicembre. In questi giorni, come già vi avevamo raccontato in un precedente articolo, sono in programma spettacoli unici ed imperdibili per ogni giornata.

Oltre agli immancabili mercatini ed una invitante area food, infatti, il Museo Ferroviario di Pietrarsa farà da scenario a tanti artisti che si esibiranno in ogni giornata. Ci saranno i ragazzi dei Luna Janara, gruppo musicale che sperimenta i suoni della musica e delle tradizioni dei paesi vesuviani. Per l’occasione, si esibiranno in una tamburriata napoletana. Tanti altri gli artisti e le band presenti ai Mercatini di Natale Napoli, tra cui: Nientedimeno Swing Band, La Giostra, L’associazione Mousikè, L’accademia musicale Arpa.

Di seguito, vi riportiamo il calendario completo degli eventi in programma dal 5 al 21 dicembre, ricordandovi che è possibile saltare la fila al botteghino acquistando online il biglietto.

IL CALENDARIO DEGLI SPETTACOLI

Mercoledì 5 Dicembre: Interventi musicali di allievi e docenti dell’Accademia Musicale Arpa
Giovedì 6 Dicembre: Musica Jazz e Swing con Nientedimeno Swing Band
Venerdì 7 Dicembre: Istituto Paritario “La Verde Isola del Sapere” , coro di voci bianche
Sabato 8 dicembre: Luna Janara con Tamburriata Napoletana
Domenica 9 Dicembre: Accademia UPAM con “Favolamania”
Lunedì 10 Dicembre: Associazione V.Vitale con Coro Natalizio
Martedì 11 Dicembre: Associazione Culturale Talìa con rappresentazione teatrale
Mercoledì 12 Dicembre: Luna Janara con Tamburriata Napoletana
Giovedì 13 Dicembre: Compagnia Artistica Noir con Arrangiamenti di brani in musica sperimentale
Venerdì 14 Dicembre: Associazione musicale Musikè con Musica Natalizia
Sabato 15 Dicembre: Musica Jazz e Swing con “La Giostra”
Domenica 16 Dicembre: Associazione Musicale Karma con Coro Natalizio
Lunedì 17 Dicembre: Interventi musicali di allievi e docenti dell’Accademia Musicale Arpa
Martedì 18 dicembre: Rassegna di Danza Bambini
Mercoledì 19 Dicembre: Compagnia Artistica Noir con Rielaborazione del noto monologo del libro “Novecento” di Alessandro barocco
Giovedì 20 Dicembre: Associazione musicale Musikè con musica dal vivo
Venerdì 21 Dicembre: Luna Janara con Tamburriata Napoletana

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

INFO

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail: info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it
Ingressi: dal lun al ven dalle ore 16 alle 23 (ultimo accesso ore 22), sab e dom dalle ore 10 all’1 (ultimo accesso alle 00:00)

Ieri mattina è stata la giornata di inaugurazione dei Mercatini di Natale Napoli al Museo Ferroviario di Pietrarsa. Un battesimo fortunato per un evento molto atteso, che ha registrato un numero di accessi incredibile: oltre 10mila persone! Un successo che è andato ben oltre le aspettative degli organizzatori dell’evento, che certifica ancora una volta la straordinaria potenza attrattiva del complesso museale di Pietrarsa. Numeri resi possibili anche dall’operato svolto dal Comune di Portici che patrocina l’evento e che si sta impegnando per la riuscita dello stesso.

Coniugare la bellezza e la cultura del territorio con il calore la magia delle festività natalizie. Questo, l’obiettivo principale dei Mercatini di Natale Napoli che, alla luce di questi primi numeri, può dirsi centrato appieno. Perché non solo dalla Campania, ma anche da altre regioni d’Italia, centinaia di famiglie si sono recate a Pietrarsa per vivere la magia del Natale in un luogo ricchissimo di storia e cultura.

Dopo la marcia trionfale degli Archibugieri Trombonieri Senatore, c’è stato il taglio del nastro alla presenza del sindaco di Portici Enzo Cuomo e del direttore di Pietrarsa Oreste Orvitti. Tanta soddisfazione, ovviamente, per i due organizzatori dell’evento, Simone Canzano e Gianmauro Sannino: “Ci aspettiamo un bel po’ di gente ma, soprattutto – spiegano – c’è tanta soddisfazione perché molti arriveranno da altre parti d’Italia, e questo è un motivo d’orgoglio. Stiamo già programmando la prossima edizione, per il 2019 contiamo di proporre al pubblico un evento ancora più grande“.

Di seguito, vi rimandiamo ai link utili dell’evento, ricordandovi che è possibile saltare la fila al botteghino acquistando online il biglietto.

INFO

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove
: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail: info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it
Ingressi: dal lun al ven dalle ore 16 alle 23 (ultimo accesso ore 22), sab e dom dalle ore 10 all’1 (ultimo accesso alle 00:00)

Sala Locomotive Museo Ferroviario di Pietrarsa

Sala Locomotive Museo Ferroviario di Pietrarsa

C’è grande attesa per l’inizio dei “Mercatini di Natale Napoli” al Museo Ferroviario di Pietrarsa. Si tratta della prima edizione di un evento che si propone come un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati del Natale. Ci saranno tantissimi stand dove acquistare decorazioni natalizie e non solo: appuntamenti imperdibili, eventi ed animazione per i più piccoli ed una gustosissima area food.

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

Per chi arriverà al Museo Ferroviario di Pietrarsa con l’auto, invece, è possibile parcheggiare la propria vettura presso il parcheggio custodito “Pietrarsa Parking”, convenzionato e riservato ai visitatori del Museo. Il parcheggio si trova in via Pietrarsa a soli 30 metri dall’ingresso museale. E’ possibile parcheggiare, inoltre, anche nei pressi di Largo Arso, uno spiazzale distante 500 m circa dal museo.

I biglietti potranno essere acquistati direttamente al Museo, oppure è possibile saltare la fila acquistandoli online. Inoltre, c’è una speciale promozione per chi visiterà i Mercatini di Natale arrivando in treno. E’ previsto uno sconto speciale del 20% sul biglietto di ingresso intero per chi esibisce il titolo di viaggio Trenitalia, di corsa semplice o giornaliero, con destinazione Pietrarsa-San Giorgio a Cremano.

In questo articolo vogliamo informarvi su tutte le modalità di accesso al complesso museale, dove parcheggiare e come acquistare i biglietti. Per chi arriva dalla stazione di Napoli Centrale, basta recarsi alla stazione sotterranea di Napoli Piazza Garibaldi, banchina della Metro linea 2 di Trenitalia. I treni che fermano al Museo sono quelli diretti a Salerno o a Torre A. Centrale/Castellammare. Per chi utilizza gli autobus, invece, da Piazza Garibaldi è possibile prendere gli autobus 254 e 256 direzione San Giorgio a Cremano; Oppure, da via Marina/Viale Amerigo Vespucci gli autobus 157, 254, 255 e 256 direzione Portici, fermata Napoli-Pietrarsa.

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

 

INFO

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail: info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it

Manca poco più di un mese al Natale, ma nell’aria si respira già l’atmosfera natalizia. Quest’anno, per festeggiare al meglio, l’appuntamento da non perdere è al Museo Ferroviario di Pietrarsa, dove si svolgerà la prima edizione de “I Mercatini di Natale Napoli”. L’evento durerà dal 2 al 21 dicembre e si preannuncia ricchissimo di appuntamenti. Non solo mercatini, ma spettacoli musicali, intrattenimento e tanto cibo delle migliori eccellenze della Campania.

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

Nello splendido scenario museale di Pietrarsa, infatti, ci sarà tanto intrattenimento per i più piccoli, oltre a spettacoli e musical per ogni serata, parate ed una gustosissima area food. Nei weekend sarà aperta la “Fabbrica dei giocattoli” fino alle 22:00 (con anche lo spettacolo degli elfi) ed andrà in scena il musical “Babbo Natale e il segreto che salvò le favole”. Il divertimento per i bambini non finisce qui! Sempre nel fine settimana, ci sarà una spettacolare parata con le mascotte dei film Disney, elfi ed altri personaggi che intratterranno i più piccoli. Infine, verrà allestita la Casa di Babbo Natale, aperta tutti i giorni.

I più grandi non dovranno temere, perché anche per loro il Museo Ferroviario di Pietrarsa offrirà eventi unici! Per ogni giornata de “I Mercatini di Natale Napoli” è previsto uno spettacolo diverso ogni sera, durante i quali grandi artisti si esibiranno in concerti, canti e balli. Presente la Società di Danza, un’associazione culturale che si occupa di far riscoprire danze appartenenti alla tradizione europea che sono andate perdute. Per l’occasione, saranno organizzati balli in costume dell’800.

Presenti anche i ragazzi di Luna Janara, gruppo musicale che si occupa di valorizzare la musica tradizionale del Sud attraverso strumenti di origine contadina e pastorale. Tra gli altri artisti presenti a “I Mercatini di Natale Napoli” segnaliamo: Nientedimeno Swing Band, La Giostra, l’associazione Mousikè, gli allievi e i docenti dell’Accademia Musicale Arpa e il coro gospel The Blue Gospel Singers.

“I Mercatini di Natale Napoli” non finiscono qui. L’evento, infatti, vedrà la presenza di numerosi stand gastronomici, che proporranno il miglior food della Campania. Nomi d’eccellenza come Gino Sorbillo, Poppella e Scaturchio delizieranno i palati dei visitatori del Museo Ferroviario di Pietrarsa.

Si inizierà, come detto, domenica 2 dicembre. Nella giornata di apertura è prevista una spettacolare parata degli Archibugieri Trombonieri Senatore: partiranno alle ore 9:00 circa dal Museo di Pietrarsa, raggiungendo piazza San Ciro e ritornando infine nel complesso museale. Nella stessa giornata, inoltre, sono previsti dei balli in costume.

I mercatini saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 16:00 alle 23:00 (ultimo accesso alle ore 22:00). Sabato e domenica l’orario di apertura è 10:00, quello di chiusura l’1 di notte (ultimo accesso a mezzanotte). Questi i prezzi dei biglietti: dal lunedì al venerdì gli adulti pagano 5 euro e i bambini under 12 pagano 3,50 euro; sabato e domenica gli adulti pagano 8 euro ed i bambini under 12 pagano 5 euro. Per i bambini da 0 a 3 anni ed i disabili l’ingresso è gratuito.

E’ possibile saltare la fila al botteghino acquistando online il biglietto.

Mercatini di Natale a Napoli - Salta la fila

 

INFO

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove
: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail: info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it
Ingressi: dal lun al ven dalle ore 16 alle 23 (ultimo accesso ore 22), sab e dom dalle ore 10 all’1 (ultimo accesso alle 00:00)

 

C’è gente che attende la Carta REI da mesi, senza avere alcuna risposta dall’Inps. La vicenda ha trovato spazio in un servizio di Luca Abete, per Striscia la Notizia, che si è recato presso gli uffici Inps di Portici per raccogliere le testimonianze degli utenti. Il REI (Reddito di Inclusione) è un beneficio erogato dall’Inps mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica entrata in vigore da gennaio 2018, in sostituzione di una precedente prestazione assistenziale (SIA).

Nel “passaggio” tra le due prestazioni sembrano esserci stati diversi problemi visto che, ad oggi, sono migliaia le persone che ancora attendono il sussidio. L’anomalia è di facile verifica: basta, infatti, recarsi davanti ad un qualsiasi ufficio dell’Inps per trovare una marea di gente in cerca di risposte in merito al REI. Come detto, Abete si è recato presso l’Inps di Portici dove ha trovato gente assiepata fuori dai cancelli dalle prime ore del mattino, per cercare di accaparrarsi i primi numeri per accedere agli uffici.

Non abbiamo un euro, altrimenti non staremmo qui per prendere quei due ‘pidocchi’ che ci danno“, ha detto sconfortata una signora. Ma non è l’unica. Infatti, sono tanti che raccontano di essere in attesa da mesi, ma l’unica risposta che ricevono è: “Ci vuole tempo“. Tempo che, intanto, passa senza soldi e che viene perso nelle interminabili attese.

Delle vere e proprie “maratone”, quelle che affrontano gli utenti, che spesso sfociano in litigi tra loro o con gli impiegati (che si vedono travolti da questa folla inferocita). La pazienza viene meno, giustamente, anche quando devi aspettare centinaia di persone per chiedere una semplice informazione. Una ressa continua che in alcuni casi ha fatto registrare anche dei malori, con tanto di intervento di ambulanza.

Visto, però, che non arrivano risposte dagli uffici dislocati sul territorio, Striscia si è rivolta direttamente alla direzione generale dell’Inps. A metterci la faccia è stata Maria Grazia Sampietro, della direzione generale ammortizzatori sociali, che ha così risposto: “Chi si lamenta ha ragione. Il REI è entrato in vigore a settembre dello scorso anno e da dicembre del 2017 le persone hanno potuto presentare domanda. Quelle che non presentavano nessun problema sono andate in pagamento dal mese successivo(gennaio 2018, ndr.); mentre quelle che hanno presentato problemi richiedono elaborazioni, studi e analisi che sono tutt’ora in corso. Sono state già elaborate la metà delle domande che erano in attesa. Questa è una prima risposta, ma ovviamente l’impegno è massimo affinché tutte le domande siano soddisfatte“.

Di seguito il video con il servizio completo di Luca Abete:

salvatore pappacena Tutto pronto per la presentazione di “Dreams Collection 2019” la nuova collezione dello stilista Salvatore Pappacena. La collezione sfilerà nel magico scenario del Museo Ferroviario di Pietrarsa nell’ambito di Hera, la manifestazione dedicata al mondo del Wedding e del Luxury, Domenica 18 Novembre alle ore 19.00.

Salvatore Pappacena, classe ‘84, è entrato di diritto nell’olimpo dei couturier campani, grazie ai suoi studi presso il liceo artistico prima e l’Accademia della moda poi. Lo stilista ha inoltre ha maturato diverse esperienze presso famose case di moda. Una passione quella dello stilista spinta dall’amore per la moda e dal voler realizzare il suo sogno, rendere incantevole l’universo femminile. Ed è proprio Dreams il nome della sua nuova collezione, quel sogno da lui inseguito sin da bambino quando cuciva abiti con i ritagli di stoffa avanzati dagli abiti che le sarte realizzavano per sua nonna, quel sogno che lui oggi riesce a far vivere a chiunque indossi un suo abito.

Il 18 Novembre al Museo Nazionale di Pietrarsa assisteremo ad uno spettacolo nello spettacolo, nella maestosa sala delle locomotive che ci riportano al mondo dei viaggi di un tempo, lo spettatore sarà trasportato in un viaggio dalle mille emozioni, una preview di abiti da cerimonia per una donna elegante ma che non ha paura di osare, linee morbide e abiti fasciati a sottolineare quanto lo stilista voglia valorizzare il corpo e la bellezza della donna.

Ma Il momento più atteso sarà la presentazione della collezione bridal, una sposa unica nel suo genere, fatta di tanta ricerca che è alla base di tutte le creazioni di Pappacena, tessuti preziosi, ricami, trasparenze, volumi, abiti romantici ma che guardano al futuro, ma anche abiti sinuosi e femminili, nati dalle sapienti tecniche di sartorialità che contraddistingue ogni suo abito che diventa dunque un’opera d’arte .

Si assisterà quindi ad uno spettacolo altamente emozionante capace di far sognare ogni sposa, quel sogno che accompagna ogni donna per tutta la vita e che le creazioni di Salvatore Pappacena sanno rendere reale ed indimenticabile.

Partner ufficiali dell’evento sono: Luxury Cars and Yachts, Villa Sabella, Ripuaria Travel, Studio Fotografico Ferraro, Accademia trucco Liliana Paduano, Magnolia wedding, Atelier Compagnone, Idiana Parrucchieri e D’Amico Parrucchieri. L’evento è organizzato dalla Società Eventi Mediterranei S.r.l.

partoPortici – Una bella notizia arriva dal comune della provincia di Napoli. Nella cittadina vesuviana è arrivata la cicogna, lunedì scorso infatti Myriam al nono mese di gravidanza ha partorito nell’androne del palazzo dei genitori, al I Viale Melina. Samuel questo il nome dato al bambino aveva fretta di venire al mondo. Durante la serata la giovane ha avvertito una strana sensazione, delle fitte, chiedendo così di poter andare subito in ospedale per eseguire un’ecografia. Samuel però non ha dato il tempo alla mamma di andare in ospedale ed è nato nell’androne del palazzo alle ore 21.40.

Soltanto in un secondo momento i condomini si sono resi conto del lieto evento, affacciandosi ai balconi. Il piccolo Samuel è nato di due chili. Il piccolo e la sua mamma sono stati poi accompagnati al Loreto Mare di Napoli da papà Roberto. Al momento il neonato si trova in osservazione come da prassi, in attesa di tornare a casa.

Soddisfazione anche per il sindaco Enzo Cuomo che commenta: “Samuel, una bella storia di un bambino che ha voluto nascere a Portici. Ieri mi ha contattato Roberto per raccontarmi delle Sue emozioni per la nascita del Suo bambino Samuel. Una nascita di per se’ è già un evento straordinario, ma la nascita di Samuel per Portici lo è stata ancor di più. Samuel ha voluto nascere a Portici, la Mamma Myriam, ha rotto le acque mentre era a casa dei Genitori al I Viale Melina e di fatto ha partorito giu’ nel condominio del civico 20 dinanzi alle persone incredule affacciate ai balconi richiamate dal trambusto. Nei prossimi giorni mi recherò a casa di Samuel a portare il benvenuto e gli auguri della nostra Comunità a Samuel ed ai Suoi Genitori Myriam e Roberto. Che straordinaria storia è la vita”.

La nascita di Samuel per Portici è un evento straordinario, infatti in città non nasceva un bambino da oltre 20 anni. Samuel sulla Carta d’Identità avrà la dicitura nato a Portici.

Mercatini di Natale a Pietrarsa

Si avvicina il Natale e con esso anche la magia dei mercatini. Quest’anno ci sarà la prima edizione dei Mercatini di Natale Napoli 2018, che si terranno dal 2 al 21 dicembre nella splendida location del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa a Napoli, al confine con la città di Portici.

Il fascino delle casette di legno, le melodie degli artisti di strada e delle street band, le luce e i colori del Natale, i sapori e i profumi dell’area food con la presenza dei principali produttori di eccellenze della enogastronomia campana faranno vivere ai visitatori un viaggio unico tra immaginazione e realtà. Un evento da vedere, vivere e gustare dedicato a grandi e piccini, che coniuga cultura, tradizione e storia con la magia del Natale.

Saranno presenti numerosi espositori (artigiani, ristoratori e produttori della enogastronomia campana) ospitati nelle caratteristiche casette di legno, decorate e illuminate a festa nell’area “gallery street”. Proprio per quanto riguarda gli espositori ci sono gli ultimi posti disponibili per chi volesse esporre le proprie opere (artigiani) oppure le eccellenze eno-gastronomiche locali di eccellenza, quali miele, confetture, formaggi, ecc.

Intanto l’organizzazione fa sapere che ci sono le ultime casette libere per artigiani ed espositori. Per tutti gli interessati c’è tempo fino al prossimo 11 Novembre. La candidatura per partecipare ai Mercatini di Natale Napoli dovrà essere inviata compilando il modulo presente sul sito dei mercatini.

 

INFO:

Quando: dal 2 al 21 dicembre 2018
Dove: Museo Ferroviario di Pietrarsa (NA)
Tel: 333 41 94 854 – 331 72 50 139
Mail info@mercatinidinatalenapoli.it
Web: mercatinidinatalenapoli.it

 

Per l’attesa festa di Halloween anche il Museo di Pietrarsa a Napoli ha organizzato un evento davvero bello, che coinvolgerà tutte le famiglie che avranno voglia di trascorrere in allegria la festa delle streghe e dei fantasmi.

L’evento, “Streghe al Museo”, è stato ideato dall’associazione Welcome Families e si terrà il 27 e il 28 ottobre, dalle 10:00 alle 13:00. I piccoli che dovranno presentarsi rigorosamente in costume saranno investiti da un’importante missione: aiutare la strega pasticciona a preparare la pozione magica per Halloween. Inoltre, potranno divertirsi tra le tante attrattive e i tanti giochi ideati per i bambini. L’eta consigliata per i bambini è compresa tra 5 e 10 anni.

Un evento importante che unisce il divertimento alla conoscenza in quanto sarà un modo, anche per i genitori, di visitare il Museo di Pietrarsa.

E’ obbligatoria la prenotazione che si può ottenere chiamando al numero 347.4727945 e il costo del biglietto per famiglia è di 20 euro totali.

INFORMAZIONI UTILI

QUANDO: 27 e 28 ottobre

DOVE: Museo di Pietrarsa

COSA: “Streghe al Museo”

COSTO: 20 euro a famiglia (2 genitori+ 2 figli)

Torna il mese d’ottobre e con esso le feste dedicate alla birra. Dal 12 al 14 ottobre ci sarà la Festa della Birra nella grande cornice della Reggia di Portici, un evento organizzato da artigiani per passione con la pop art adv e con il patrocinio del comune di Portici.

Saranno presenti stand e Trucks del food, birra e artigiani porticesi, inoltre sul palco si alterneranno band e spettacoli di ballo, ci saranno giostre come il toro meccanico e il tiro al bersaglio. Tutto sarà all’insegna del divertimento e dell’aggregazione.

Non mancate!

INFO

Quando: dal 12 al 14 ottobre
Dove: Reggia di Portici
Ingresso gratuito
Evento Facebook

Uomo tenta il suicidio tagliandosi le vene. E’ successo questa mattina, negli uffici Inps di Portici sito in Via Martiri di Via Fani. L’uomo, di 50 anni ed originario di Ponticelli, ha tentato di togliersi la vita. A riportare la notizia è Il Mattino.

Ancora da accertare le motivazioni che hanno spinto il 50enne al tragico gesto. Secondo le prime ricostruzioni, l’uomo versa in gravi condizioni. Il direttore della filiale dell’Inps di Portici ha poi immediatamente disposto la chiusura al pubblico dell’ufficio.

pietrarsa

pietrarsa

Il Museo di Pietrarsa è pronto a festeggiare i 179 anni della linea ferroviaria Napoli-Portici, anche con un prezzo d’ingresso speciale. Infatti, dal dal 3 al 7 ottobre 2018 lo storico Museo di Portici permetterà ai suoi visitatori di accedere alle sue bellezze a soli 2 euro. Un’occasione imperdibile per tutti gli appassionati che avranno anche modo di poter partecipare a mostre ed eventi che rievocheranno la nascita della storica tratta ferroviaria, prima d’Italia.

Quindi, pronto un calendario ricco di impegni, curato dal Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, con il patrocinio dei comuni di Napoli e di Portici: proiezioni cinematografiche, spettacoli teatrali, percorsi itineranti, visite e laboratori didattici. Proprio uno di questi ultimi aprirà ogni giornata, con  “Parigi – La Ville Lumière“. Per gli orari di apertura: da mercoledì 3 a venerdì 5 ottobre, dalle ore 9:30 alle ore 22:00; mentre sabato 6 e domenica 7 ottobre, dalle ore 9:30 a mezzanotte. I biglietti per l’ingresso sono acquistabili il giorno stesso presso il Museo di Pietrarsa

Di seguito il programma completo:

MERCOLEDI’ 3 OTTOBRE

– dalle ore 10:00 “Si viaggia!! Parigi la Ville Lumière”, laboratorio didattico

– dalle ore 10:30, “Una valigia dal passato” visita ludo-didattica itinerante

– alle ore 18:00, inaugurazione della mostra fotografica “Il viaggio”

GIOVEDI’ 4 OTTOBRE

– dalle ore 10:00 “Si viaggia!! Parigi la Ville Lumière”, laboratorio didattico

– alle ore 18:00, “L’incontro tra Bayard e Re Ferdinando” interventi di esperti sulla prima linea ferroviaria italiana Napoli-Portici-Nocera Inferiore

VENERDI’ 5 OTTOBRE

– dalle ore 10:00 “Si viaggia!! Parigi la Ville Lumière”, laboratorio didattico

“Le scuole si raccontano” teatro, musica e letture sul tema del viaggio a cura degli Istituti Superiori Silvestri, Flacco e Archimede

– alle ore 17:30, presentazione del progetto “Lo Yoga per i Musei, i Musei per lo Yoga” e lezione gratuita di Yoga

SABATO 6 OTTOBRE

– dalle ore 10:00 “Si viaggia!! Parigi la Ville Lumière”, laboratorio didattico

“Note in viaggio” performance di musica classica

“Un Museo da Favola” percorso itinerante alla scoperta delle favole più belle

“Alice nel Museo delle Meraviglie” visita ludo-didattica itinerante

“Gran ballo Borbonico” promenade nei viali del Museo e a seguire, presso la Sala delle Locomotive a Vapore, Gran Ballo con le musiche di suggestive arie d’opera

– dalle ore 16:00

Laboratori didattici e performance teatrali con i Dinosauri

“Pulcinella e Pimpinella in stazione” performance teatrale di burattini e pupi storici

-dalle ore 17:30

“Il Viaggio” racconti danzanti di viaggi e viaggiatori

Promenade di personaggi in abiti dell’ottocento

“Il sogno di Bayard” performance teatrale sulla prima linea ferroviaria italiana

DOMENICA 7 OTTOBRE

– dalle ore 10:00

“Si viaggia!! Parigi la Ville Lumière”, laboratorio didattico

“Una valigia dal passato” visita ludo-didattica itinerante

“Una clessidra tra i binari” visita interattiva alla ricerca della “chiave virtuale”

“La parrucca di Re Lazzarone” performance teatrale itinerante per bambini

“Alice nel Museo delle Meraviglie” visita ludo-didattica itinerante

“Il Viaggio” racconti danzanti di viaggi e viaggiatori

– alle ore 16:30, il “Crucitreno” visita didattica itinerante

OGNI GIORNO

– alle ore 18:00 e alle ore 20:00, proiezioni in Sala Cinema

le proiezione delle ore 18 di venerdì 5 e sabato 6 sono completamente dedicate ai bambini

Per ulteriori informazioni visitare il sito ufficiale, cliccando qui, o l’evento Facebook, cliccando qui.

Torna dal 19 al 28 settembre alle ore 21 il Mozart Box a Portici, una manifestazione ricca di spettacoli e concerti. Cornice degli eventi saranno la bellissima Reggia e il Porto Borbonico del Granatello.

Anche quest’anno ci saranno grandi nomi: Peppe Barra, Federico Buffa, Ernesto Lama, Roy Paci, Rocco Papaleo, James Senese & Napoli Centrale e poi Gianluca Brugnano, Marina Bruno, Elisabetta D’Acunzo, Noemi Faggio, Carmine Ioanna e Valentina Vitolo.

PROGRAMMA 

– 19 settembre – ore 21.15 – Opening Jazz Party – Porto borbonico del Granatello, Centro Ricerche Tartarughe marine.- Carmine Ioanna, fisarmonica – Gianluca Brugnano, batteria – Special Guest Roy Paci, tromba- Posto unico: 5 euro

– 22 settembre – ore 21.00 – Peppe Barra in Concerto – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici – Premio MozArt Box 2018 a Peppe Barra – Posto unico: 10 euro

– 23 settembre – ore 21.00 – Federico Buffa “Il rigore che non c’era” – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici. Con Marco Caronna, Jvonne Giò, Alessandro Nidi Regia di Marco Caronna – Produzione IMARTS. Posto unico: 10 euro

– 24 settembre – ore 21.00 Valentina Vitolo, soprano – Noemi Faggio, pianista – Sala Cinese nella Reggia di Portici – Musiche di Haydn, Kuhlau, Donizetti, Chopin, Liszt, Satie – Ingresso libero fino ad esaurimento posti

– 25 settembre – ore 21.00 – “SOTTOVOCE”. Omaggio a Raffaele Viviani – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici – Con Marina Bruno, Elisabetta D’Acunzo, Ernesto Lama – Giuseppe di Capua (pianoforte), Emiliano Berti (contrabbasso),Pasquale Benincasa (percussioni), Gianfranco Campagnoli (strumenti a fiato) – Regia di Ernesto Lama – Posto unico: 5 euro 

– 27 settembre – ore 21.00 – Rocco Papaleo Live – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici – con Rocco Papaleo (voce), Arturo Valiante (pianoforte) Guerino Rondolone (contrabbasso), Davide Savarese (batteria e percussioni), Giorgio Tebaldi (trombone). Posto unico: 10 euro 

– 28 settembre – ore 21.00 – James Senese & Napoli Centrale “Aspettanno ’o tiempo” – Area della Pallacorda nella Reggia di Portici – Posto unico: euro 10

INFO

Quando: dal 19 al 28 settembre, ore 21.00
Dove: Portici (NA)

Pagina Facebook

 

 

reggia di Portici

reggia di Portici

Un progetto innovativo e finalizzato al recupero di un patrimonio artistico, pressoché abbandonato a se stesso, è quello che ha coinvolto la Reggia di Portici. La struttura, magnifica e mastodontica, fu commissionata da Carlo di Borbone.

Con questa delibera approvata dal consiglio della Città Metropolitana e dall’Ente del Patrimonio locale, sarà possibile affittare a privati alcuni locali del primo piano, per attività commerciali per un tempo massimo di 12 anni. Nel testo si specificano anche alcune delle attività imprenditoriali che potranno essere ospitate. Non solo quelle di matrice enogastronomica e alimentare, come caffè, ristoranti, bar, vinerie e vendita di prodotti tipici locali, ma anche altre attività come agenzie di viaggi o librerie.

I locali, che sono 12, destinati all’affitto necessitano di lavori di ristrutturazione. Per tale motivo la Città Metropolitana ha deciso di attuare un notevole sconto sul prezzo dell’affitto. Pari al 90% di sconto per il primo anno, una percentuale che diminuirà fino al settimo anno. Dal settimo anno fino al dodicesimo anno, la cifra dell’affitto verrà sborsata a prezzo pieno.

Il prezzo dell’affitto verrà stabilito con un’asta a cui parteciperanno tutti gli eventuali affittuari, e si parte da un base di circa 9 mila euro fino ad arrivare ad un massimo di circa 19 mila euro all’anno.

Tutti coloro interessati, avranno tempo fino al 10 ottobre per presentare la domanda.

Un’iniziativa imprenditoriale che per alcuni è geniale. In questo modo sarà infatti possibile riportare ad uno stato dignitoso questi locali, che versano nel degrado. L’apertura di attività commerciali potrebbe richiamare molto pubblico, che potrà così conoscere e visitare una delle tante strutture storiche e artistiche, ancora poco conosciute, che la nostra regione vanta.

Dall’altra parte c’è il rammarico di dover snaturare un luogo così meraviglioso perché lo Stato non mette i soldi necessari a salvare un gioiello che, altrove, sarebbe sicuramente più rispettato e valorizzato.

E’ stata condotta dal personale militare della Capitaneria di Porto di Torre del Greco una vasta operazione estesa in tutto il territorio di giurisdizione, volta a contrastare l’illecita pesca e commercializzazione di prodotti ittici, in danno alla sicurezza alimentare del consumatore finale.

L’attività protrattasi per tutta la scorsa settimana, lungo tutto l’asse del Miglio d’Oro, si è focalizzata sul contrasto alla vendita abusiva in strada di prodotti ittici e, in particolare, di mitili (cozze), risultati di dubbia provenienza e privi di bollo sanitario che ne garantisce la provenienza e l’idoneità al consumo umano.

Particolarmente rilevante è stata un’operazione condotta alle prime luci dell’alba congiuntamente ai Carabinieri della Stazione Capoluogo, che dopo precisi appostamenti in orari notturni, ha permesso di individuare due conducenti di autovetture che transitavano nei pressi dell’ambito portuale, al cui interno veniva rinvenuto un quantitativo di oltre 150 kg di mitili, privi di qualsivoglia documentazione attestante la loro provenienza, l’avvenuta depurazione e la destinazione finale, nonché detenuti in cattivo stato di conservazione che di li a poco sarebbero stati immessi sul mercato illegale.

Analoga attività è stata replicata la notte successiva da personale militare della Guardia Costiera di Torre del Greco, che in tale circostanza ha operato il sequestro di ulteriori 60 Kg di mitili nella zona portuale, impedendo che anche questo quantitativo venisse immesso nel circuito della vendita abusiva. Il detentore, che custodiva i citati mitili nella propria autovettura, è stato anch’egli deferito all’Autorità Giudiziaria competente.

A queste operazioni hanno poi fatto seguito ulteriori attività di controllo effettuate presso le aree mercatali di Portici ed Ercolano ove sono stati cinque soggetti che detenevano prodotti ittici di vario genere per un quantitativo totale di oltre 100 Kg, in prevalenza mitili, in cattivo stato di conservazione in quanto privi dei requisiti minimi in materia di sicurezza alimentare.

reggia di Portici

reggia di Portici

Grande notizia per gli amanti della Reggia di Portici che ha visto portare a termine i lavori di ristrutturazione che l’hanno riguardata. Più di un anno, e circa 2 milioni di euro spesi dal Comune di Napoli, per far risplendere la dimora borbonica. In particolare, nuova luce è stata data alle facciate della corte centrale, con un lavoro minuzioso sugli intonaci, gli stucchi, le lesene e le modanature. Inoltre, sono state ridipinte le quattro facciate che uniscono i due “stabili” principali della Reggia, sia quello che guarda al Vesuvio e sia quello che guarda al mare. Infine, la Reggia ha visto ripristinato anche il suo impianto originario, con l’apertura del porticato chiuso negli anni ’50 per lasciare spazio ad un esercizio commerciale.

La Reggia di Portici fu costruita nel 1738 per volere di Carlo di Borbone e della moglie. Per la sua realizzazione vennero coinvolti i più grandi artisti e tecnici dell’epoca: Giovanni Antonio Medrano, Antonio Canevari, Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga e tanti altri. Per accedervi fu costruito anche il porto di Granatello, ma ben presto, verso la metà dell’Ottocento, la struttura subì un costante decadimento, perdendo molti beni preziosi contenuti nelle sue sale. Il bene venne acquistato nel 1871, dalla provincia di Napoli, per ospitare la reale Scuola superiore di agricoltura. Ancora oggi, la Reggia di Portici, oltre a diversi boschi, ospita il dipartimento di Agraria della Federico II e l’Herculanense Museum.

Napoli – Dopo quella del Monaldi, oggi raccontiamo un’altra bella storia quella di Gaia Caiazza, studentessa dell’Istituto Orazio Flacco di Portici, che ha sostenuto la prova orale dell’esame di maturità all’ospedale Cardarelli. A riferirlo è il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli: “Dopo aver sostenuto le prove scritte insieme ai suoi compagni di classe, Gaia è stata ricoverata d’urgenza al Cardarelli per problemi di salute legati a una patologia con cui combatte da tempo e quindi le era impossibile sostenere la prova orale nell’istituto di Portici”.

“Tutti coloro che potevano si sono attivati per permetterle di sostenere l’esame in ospedale, nella stanza del responsabile del reparto di Medicina, il professor Generoso Uomo, dove la Commissione d’esame al completo, è arrivata e ha esaminato Gaia che ha sostenuto l’esame che ha interessato, tra i vari temi trattati nel corso della prova durata circa un’ora, anche il filosofo Sartre e la tragedia della Shoah”.

Inoltre ha aggiunto Borrelli: “È stata data prova della grande sensibilità che, al di là dell’indubbia professionalità, contraddistingue chi lavora nel più grande ospedale del Mezzogiorno”.

Anche quest’anno il Comune di Portici vedrà allestito il suo cinema all’aperto con Fresko Film Festival 2018, una delle rassegne cinematografiche più seguite della Campania. Il suo programma, che si chiuderà a settembre, prevede la proiezione dei film che hanno fatto registrare il maggior successo nella stagione cinematografica.

Il cinema all’aperto è allestito nell’I.C. Da Vinci-Comes D.M., in viale Leonardo Da Vinci, e terrà i suoi battenti aperti tutte le sere a partire dalle ore 21. Il biglietto di ingresso è fissato alla modica cifra di 3,50 euro. Previsto anche un mini abbonamento, con una tessera per 5 ingressi, a 15 euro. Totalmente gratuito per persone disabili e neonati.

Per maggiori informazioni visitare il sito del Comune di Portici, cliccando qui.

Nella seguente locandina l’intero programma con tutte le proiezioni:

freskofilm volantino 2018