Luca Abete smaschera la farmacia furbetta: rilascia Green Pass non validi

green pass tampone rapido farmacia luca abeteFarmacie che rilasciano Green Pass non validi, poiché concessi dopo un test salivare rapido che secondo la normativa vigente non è idoneo. Luca Abete si è recato a Nola, in provincia di Napoli, dove alcuni farmacisti affermavano di rilasciare la certificazione anche dopo il test rapido: nel servizio mandato in onda ieri serra da Striscia la Notizia, una donna si reca per ben due volte nella stessa farmacia a chiedere informazioni.

La prima volta spiega che la figlia ha bisogno del Green Pass per andare in palestra e se le possa essere rilasciato dopo il test salivare rapido, domanda che ottiene risposta affermativa. Nella stessa giornata la donna si reca nella stessa farmacia, fingendo che il merito abbia messo in dubbio che la farmacia possa rilasciare la certificazione in quel modo, ma i farmacisti ancora una volta confermano di rilasciarlo. Alla fine del filmato Luca Abete chiede spiegazioni, ma in farmacia negano tutto; è curioso notare un foglio appeso al muro dove è scritto chiaramente: “Si effettuano tamponi salivari rapidi con Green Pass”.

Il Green Pass si può rilasciare solo con il molecolare

In realtà, come spiega anche il dottor Riccardo Maria Iorio, Presidente di Federfarma Napoli, l’unico tampone che dà la possibilità di ricevere il Green Pass è il tampone molecolare. Chi non si attiene a questa regola sta rilasciando certificazioni non valide. Il servizio completo qui.

Potrebbe anche interessarti