Il procuratore di Milano: “Lombardia terra di evasori”. Le peggiori tutte al Nord

Benitez e Mazzarri, fra i CT più pagati al mondo compaiono anche loroLe regioni protagoniste in Italia in materia di evasione fiscale sono quelle delle Nord. A dirlo è il procuratore di Milano, Francesco Greco, intervenuto al convegno su criminalità ed evasione, svoltosi in Bankitalia. “Ci sono state il 49,07% delle istanze di voluntary disclosure, in termini di capitalizzazione siamo al 47/48% del totale complessivo, che è di circa 60 miliardi di euro”, ha detto il procuratore, come riporta Sky.

La c.d. Voluntary Disclosure, in italiano “collaborazione volontaria”, è uno strumento messo a disposizione dei contribuenti, da parte del Fisco, per “rimediare” ad alcune falle aperte nella propria posizione fiscale. Lo strumento è stato introdotto, con una legge, nel 2014 per incentivare il rientro di una parte dei capitali evasi. Infatti, per chi aderisce, sono previsti forti sconti (fino al 50%) per quanto riguarda le sanzioni. Mentre imposte ed interessi vanno versati interamente.

Spiegato questo, c’è da dire che se da un lato l’adesione massiccia risulta come una sorta “di passo indietro”, ben accolto, da parte dei contribuenti, dall’altra vede comunque il Fisco perdere diversi soldi, soprattutto per quanto riguarda i capitali all’estero. “Un problema serio”, per il procuratore Greco, che appartiene soprattutto a Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna.

Tuttavia, Greco non boccia in assoluto la voluntary disclosure perché i capitali “è meglio farli rientrare pacificamente”, anche se gli eccessi risultano sempre deleteri (aggiungiamo noi). Inoltre, conclude il procuratore, “ci ha creato un patrimonio informativo enorme, con cui tutt’ora ci stiamo organizzando per le nostre attività di indagini”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più