Arriva la lotteria degli scontrini: così il Governo combatte l’evasione fiscale

lotteria degli scontriniUna serie di novità che il Governo introdurrà per combattere l’evasione fiscale. La bozza di decreto prevede alcune misure che secondo il documento stesso permetteranno di recuperare una comma compresa tra i 2,64 e i 3,47 miliardi di euro.

La lotteria degli scontrini è probabilmente ciò che tocca di più la quotidianità dei cittadini. Al momento dell’acquisto, i commercianti nell’emissione dello scontrino saranno obbligati a inserire il codice fiscale dell’acquirente, che in questo modo potrà partecipare all’estrazione di alcuni premi messi a disposizione dallo Stato. Le chances di vittoria aumentano per coloro che pagano con carta di credito o bancomat. I commercianti che rifiutino di inserire il codice fiscale del cliente verranno puniti con una multa tra i 500 e i 2000 euro.

Per quanto riguarda la riscossione delle cartelle esattoriali, i Comuni avranno gli stessi poteri della vecchia Equitalia. Il ritorno più consistente per le casse statali, ben 1,08 miliardi, dovrebbe giungere dal nuovo meccanismo della compensazione su Irpef e Ires, la quale funzionerà in maniera analoga a quella già in vigore sull’Iva. Imu e Tasi saranno unificate.

La lotta all’evasione passerà anche dai carburanti. Dovrebbe essere introdotto un sistema di misurazione automatica dei livelli di carburante nei depositi, sul modello di quelli presenti già nelle grandi raffinerie, per agevolare i controlli e recuperare così una cifra intorno ai 200 milioni di euro.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più