Sentenza del Tar su Vincenzo De Luca: ecco che cosa è stato deciso

Vincenzo De Luca

Vincenzo De Luca, esponente del Partito Democratico, è stato dichiarato candidabile alla Presidenza della Regione Campania dal Tar della Campania, che ha respinto il ricorso promosso dal Movimento 5 Stelle. Il ricorso era stato presentato dagli avvocati Stefania Marchese e Oreste Agosto e sottoscritto da Valeria Ciarambino, pentastellata candidata come presidente della Regione Campania, l’europarlamentare Isabella Adinolfi e i parlamentari Andrea Cioffi, Silvia Giordano, Girolamo Pisano e Angelo Tofalo, “tutti nella qualità di cittadini elettori della Regione Campania”.

De Luca veniva definito dagli atti “carente dei requisiti soggettivi e politici e, dunque, conseguentemente incandidabile oltre che ineleggibile” sulla base di una condanna in primo grado del Tribunale di Salerno inflitta a De Luca il 21 Gennaio scorso e la sospensione dalla carica di sindaco di Salerno da parte del prefetto di Salerno il 23 Gennaio.

Il ricorso è stato dichiarato infondato dal collegio composto dal presidente Gabriele Nunziata e dai consiglieri Francesco Guarracino e Brunella Bruno e, di conseguenza, l’ex Sindaco è legalmente candidabile alle prossime elezioni regionali.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più