Coronavirus, Pino Aprile: “Soldi del Sud dirottati al Nord. Qui abbiamo gestito meglio”

coronavirus pino aprile

Pino Aprile, presidente del Movimento 24 Agosto – Equità Territoriale, è stato intervistato da LaCNews 24 sull’emergenza Coronavirus. Lo scrittore ha spiegato che fine fanno i soldi destinati al Sud, anche e soprattutto durante questo periodo che l’Italia sta attraversando. Ecco le sue parole: “Per ripartire, la prima idea che è venuta in mente è stata prendere soldi destinati al Sud e destinarli al Nord, come se il Sud, avendo avuto meno morti. può morire di fame per compensare. Noi abbiamo un’emigrazione mostruosa e il Ministro del Mezzogiorno ci ha detto che non sa niente e che non se ne parla”.

Al Ministero c’è una banda che ha uno scopo fisso di portare i soldi del Sud al Nord. Dobbiamo cominciare da dove si può cominciare, il Sud ha retto meglio e questo verrà analizzato. Ci sono 600 opere finanziate al Sud e serve sbloccarle, si può fare tanto nell’agroalimentare, nei settori informatici, nel settore farmaceutico. Tutto va ragionato bene e nelle condizioni per far ripartire il Sud“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più