Napoli, festeggiamenti Coppa Italia: a distanza di due settimane non si registra nessun caso di Covid

I festeggiamenti per la Coppa Italia a Napoli non hanno minato la sicurezza della popolazione. A distanza di due settimane dall’evento, non si registra nessun caso positivo al Covid. 

La sera del 17 giugno, dopo la partita Napoli-Juve, i tifosi azzurri erano scesi in strada per festeggiare la vittoria della loro squadra. L’insorgere di assembramenti aveva suscitato varie polemiche da parte di chi considerava irresponsabile il comportamento dei napoletani. Altri, invece, avevano gioito insieme a loro. L’esultanza per la Coppa Italia a Napoli è stato uno dei temi più discussi dai media nazionali.

Trascorso il tempo necessario per l’incubazione del virus, è possibile confermare che nessuno dei tifosi ha manifestato sintomi, né è risultato positivo al tampone. Il Bollettino giornaliero della Protezione Civile, negli ultimi giorni, ha registrato soltanto positività circoscritte nel territorio mondragonese. Spento quel focolaio, la Campania è ritornata a zero contagi, o al massimo uno.

Nonostante la caduta di ogni misura preventiva, quella sera non si sono verificati contagi. Doppia vittoria, dunque, per i napoletani che, oltre al successo calcistico, vantano una condizione proficua anche a livello di contagi da Coronavirus. La Campania, infatti, è una delle Regioni che ha affrontato con maggior efficienza il problema, attestandosi come territorio sicuro.

“Questo è il segno che il Coronavirus oggi in Campania circola davvero poco. Anche le poche decine di positivi asintomatici hanno una carica virale talmente bassa che non si rilevano significativi focolai. Una ragione in più per essere ottimisti ma anche per non abbassare la guardia. Questo è il risultato del contenimento e della prevenzione portati avanti per mesi” – hanno dichiarato, a IlMattino, gli infettivologi ed epidemiologi consulenti della cabina di regia regionale della Protezione Civile.

Potrebbe anche interessarti