San Sebastiano al Vesuvio, denunciati due “ninja” minorenni: trasportavano un nunchaku

Da San Sebastiano al Vesuvio, in provincia di Napoli, arriva una storia che ha dell’incredibile: questa notte due ragazzini sono stati beccati a trasportare un’arma tipica dei ninja.

Era quasi mezzanotte nel paese vesuviano, quando i carabinieri della locale stazione stavano effettuando un posto di controllo a Via Libertà. Qui i militari dell’Arma hanno notato due giovani a bordo di uno scooter. I carabinieri gli hanno quindi intimato l’alt ma i ragazzi hanno reagito accelerando, ragion per cui è partito l’inseguimento.

La fuga dei due giovani è terminata poco dopo: i carabinieri sono riusciti a bloccarli per poi denunciarli a piede libero. Si tratta di 2 minorenni, rispettivamente di 15 e 17 anni, originari del quartiere Ponticelli (Napoli). I due ragazzi dovranno rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e di porto di armi o oggetti atti ad offendere

Infatti i militari dell’Arma, quando li hanno perquisiti, hanno rinvenuto e sequestrato delle armi fuori dal comune: tra queste un “nunchaku”, arma tipica dei paesi orientali anticamente utilizzata dai ninja. Il nunchaku era custodito sotto la sella, e in più è stato trovato un punteruolo nel borsello di uno dei 2 giovani.

I Carabinieri, prima di affidarli ai rispettivi genitori, hanno sanzionato i minori per guida senza casco, guida senza la copertura assicurativa e per guida senza patente perché mai conseguita

Potrebbe anche interessarti