Il falò della vergogna: “Così devono morire i pentiti, abbruciati”, e la folla applaude

Così devono morire i pentiti abbruciati“. È il macabro striscione comparso la scorsa notte a Castellammare di Stabia, durante i festeggiamenti per l’Immacolata. Nella mezzanotte tra il 7 e l’8 dicembre, infatti, è stato dato fuoco ad una catasta di legna, dove era poggiato lo striscione, assieme ad un manichino.

All’accensione del falò, la folla di persone creatasi attorno ha applaudito allo “spettacolo”, che ha anche assistito ai fuochi d’artificio. L’episodio è avvenuto nel quartiere Aranciata Faito. Il rione viene considerato una roccaforte del clan D’Alessandro, una centrale dello spaccio di droga dell’area stabiese. A quanto si apprende, in diverse roccaforti della camorra sono stati appiccati altri falò. Sull’episodio, indaga la polizia.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più