Salvatore vive nel sottoscala, è gay e la famiglia non lo vuole: una coppia lo “adotta”


PUBBLICITA' ELETTORALE

Ercolano, Salvatore vive nel sottoscala: è gay e la famiglia non lo accettaErcolano Ha fatto il giro di Facebook la storia di Salvatore, un ragazzo di 20 anni, costretto a dormire in un sottoscala di un metro quadrato. Nella diretta mandata in onda da Pino Grazioli di Tv Paradise il ragazzo ha spiegato di essere rimasto solo al mondo: suo padre è in carcere da molti anni, la madre se n’è andata all’estero e il resto della famiglia non lo avrebbe accettato perché omosessuale.

La situazione per Salvatore è diventata critica circa dieci giorni fa, quando ha cominciato a dormire all’interno di un’auto abbandonata. Poi sarebbe stato cacciato per rifugiarsi così nel sottoscala. I cittadini della zona si sono accorti di lui e lo hanno “adottato” dandogli coperte e cibo: la storia è giunta fino al sindaco Ciro Buonajuto che si è attivato e ha fatto in modo che il ragazzo trovasse una sistemazione.

Sul posto sono giunti la Polizia Municipale con un assistente sociale con il compito di portare il ragazzo in una struttura. Una coppia di Caserta che stava assistendo alla diretta, senza figli, è però intervenuta decidendo di prendere il ragazzo con sé, ponendo un lieto fine all’ennesima tragica storia di abbandono ed emarginazione.

Potrebbe anche interessarti