Notizie di Ercolano

Tutte le informazioni e notizie sulla città di Ercolano

Si chiama Marta la prima bimba nata ad Ercolano nel nuovo millennio. La piccolina è nata in casa, ieri notte, senza dare ai genitori il tempo di arrivare in ospedale.

A dare la lieta notizia è stato il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto: “Ora stanno tutti bene ed è questa la cosa più importante. Erano decenni che un bambino non nasceva a Ercolano, perché le strutture sanitarie sono tutte nelle città limitrofe“.

A Marta, a mamma Carmela, a papà Mario e a tutta la loro bella famiglia i migliori auguri da tutta la città di Ercolano“, ha concluso.

Secondo quanto riportato da ilmattino.it, a far nascere Marta è stato il suo papà, ingegnere informatico. Mamma Carmela, 32enne, era stata mandata a casa più volte dalla clinica perché il parto era previsto per l’8 giugno. Invece la piccola aveva fretta di venire alla luce, così è nata ieri notte nella loro casa di Ercolano.

Ercolano – Giovedì 23 maggio alle ore 10,30 al Mav, Museo Archeologico Virtuale, si celebreranno i 50 anni dal cambio del toponimo da Resina ad Ercolano con la premiazione delle scuole della città che si sono distinte attraverso elaborati musicali, giornalistici o illustrativi presentati al concorso “1969-2019 da Resina a Ercolano, la nostra città tra passato e presente”.

Era il 12 febbraio 1969 quando il Presidente della Repubblica decretò il cambio di toponimo da Resina ad Ercolano. Ercolano era l’antico nome della cittadina vesuviana ai tempi degli antichi romani. Il nome deriva da una leggenda secondo cui la città fu fondata dall’eroe forzuto Ercole dopo aver portato a termine la sua decima fatica (sottrarre a Gerione, un re crudele e dall’aspetto terrificante, le sue mandrie di buoi).

Secondo la storia, Ercole nel suo viaggio di ritorno, poco prima del rientro in Grecia, si sarebbe fermato lungo le coste campane per far pascolare i buoi, in quanto le terre bagnate dal Mar Tirreno erano proverbialmente molto fertili. Ercolano, infatti, edificata seguendo lo schema greco simile a quello di Neapolis, si trova proprio in un punto altamente strategico, su di uno sperone che discende a picco sul mare e quando i Romani conquistarono la regione si sentirono subito attratti dal fascino e dalla bellezza di questa antica e piccola città.

Il cambio di toponimo nell’antico nome di Ercolano fu fortemente voluto da Alfonso Negro, medaglia d’oro alle Olimpiadi di Berlino, ex calciatore, medico e grande politico della storia Ercolanese, all’epoca assessore al Turismo e allo Sport. Tra le motivazioni che addusse citò in un documento degli anni ’60: l’opinione pubblica e il problema ercolanese, una volta di squisita natura archeologica, oggi problema di natura sociale e più precisamente, problema di politica urbanistica, di bonifica urbanistica.

Si celebrerà dunque questo cinquantesimo anniversario premiando i giovani. L’iniziativa, organizzata dall’Assessorato alle Politiche di Promozione della Città, punta a diventare un appuntamento fisso per gli studenti ercolanesi: “Si tratta di un’occasione per premiare l’impegno dei giovani studenti ercolanesi e per ricordare il passato e il presente di Ercolano in una veste nuova – dice l’assessore Carmela Saulino –. Il nostro obiettivo è creare un evento da fissare con cadenza annuale per valorizzare e per conoscere le radici della città con uno sguardo al futuro”.

La Società Publiparking, affidataria del servizio di gestione dei parcheggi a pagamento del Comune di Ercolano, ricerca personale da impiegare nel servizio di prevenzione e accertamento delle violazioni in materia di sosta.

I soggetti interessati possono inviare la propria candidatura all’indirizzo email personale ercolano@publiparking.it utilizzando esclusivamente il form presente nel file allegato.

Tra i requisiti richiesti (l’elenco completo è contenuto all’interno del file allegato) ci sono la residenza nel Comune di Ercolano al 31.12.2018, il diploma di istruzione superiore e un’età anagrafica superiore a 20 anni. Le modalità di svolgimento della procedura di selezione ed i dettagli relativi all’inquadramento contrattuale sono descritte all’interno del documento allegato. Il termine per la presentazione delle candidature è fissato nel giorno 02.06.2019.

Per la domanda di partecipazione clicca qui!

Furto nelle notte presso il Centro Don Orione ad Ercolano, strutture all’avanguardia per la riabilitazione delle disabilità in Campania. Sono stati rubati i canarini accuditi dai ragazzi ospitati nel centro.

Dalle prime ricostruzioni, sembrerebbe che i ladri abbiano forzato il recinto. In seguito, avrebbero portato via esclusivamente i canarini, che venivano usati come per therapy dagli operatori della struttura. Gli animali erano molto amati dai ragazzi del Don Orione, i quali sono rimasti senza parole dopo aver scoperto del furto.

la notizia è stata resa nota dallo stesso centro Don Orione, grazie ad un post su Facebook. “Qualche balordo, stanotte,ha pensato di rattristare i cuori dei nostri ragazzi rubando tutti i canarini che ogni giorno accudivano amorevolmente. Un’amara scoperta, che non possiamo comprendere. LADRI !LADRI! LADRI ! non avete rubato dei canarini, ma l’amore immenso dei nostri ragazzi. Avete spezzato dei cuori puri, per pochi euro.” Questo si può leggere sulla pagina social della struttura.

Il problema dei furti, come sappiamo, è ampiamente sentito e anche non troppo difficile da arginare. Il tema del rispetto verso le disabilità, come dobbiamo purtroppo constatare, invece è ancora poco affrontato.

Ercolano – Al via la stagione delle aperture serali per il Parco Archeologico che inaugurerà in occasione della Notte Europea dei Musei 2019 che si terrà il 18 maggio 2019. La manifestazione è patrocinata dal Consiglio d’Europa e da ICOM e coinvolge migliaia di musei di 30 paesi di tutta Europa con lo scopo di promuovere l’identità culturale europea. Il tema proposto quest’anno è “Musei come hub culturali: il futuro della tradizione”.

La sera del 18 maggio, a partire dalle ore 19.45 e fino alle ore 24.00 (ultimo ingresso da Corso resina alle ore 22.30) il Parco Archeologico di Ercolano sarà accessibile in una visita suggestiva al chiaro di luna con visite guidate, condotte da guide turistiche, accompagnate dal personale di vigilanza del Parco, che guideranno nel Parco in un itinerario che toccherà i principali edifici del sito archeologico, con partenze ogni 10 minuti.

L’ingresso avverrà esclusivamente da Corso Resina, il biglietto avrà un costo simbolico di 1 euro e potrà essere acquistato esclusivamente la sera del 18 maggio presso la biglietteria del Parco. La biglietteria sarà in funzione dalle ore 19,45 fino alle ore 23,00 con ultimo ingresso da Corso Resina alle 22,30. La Direzione si riserva per ragioni di sicurezza del monumento e salvaguardia dell’ordine pubblico di chiudere l’accesso anche prima dell’orario indicato.

“Ripartono così le aperture serali del Parco Archeologico di Ercolano con una stagione densa di appuntamenti che renderemo noti prossimamente – dichiara il Direttore Sirano – Rinnoveremo la formula della visita in notturna, guide esperte multilingue, illuminazione artistica di grande effetto e con fantasiose sorprese che renderanno davvero unica quest’esperienza. Nostri partners saranno, oltre all’Herculaneum Conservation Project, la Regione Campania con SCABEC, il Comune di Ercolano, il MAV e la Pro Loco Herculaneum”.

Eccezionalmente aperta sarà anche la Mostra SplendOri: una collezione di circa 100 preziosi monili e una scelta degli arredi delle case della città antica in esposizione presso l’Antiquarium del Parco e il Padiglione che custodisce la barca romana rinvenuta a Ercolano sull’antica spiaggia con una serie di oggetti collegati al mare e alle attività marinare.

Per la serata saranno accessibili le aree di parcheggio degli Istituti scolastici Iovino e Rodinò e di Villa Favorita, ma non il parcheggio comunale di Via dei Papiri Ercolanesi.

medico

medicoDomani 14 maggio 2019 per tutta la giornata nel Parco del Miglio d’Oro ad Ercolano, sarà possibile sottoporsi a visite ed esami medici. Non è necessaria la ricetta del medico ed è tutto gratuito.

È un’iniziativa svolta dall’Asl Napoli 3 Sud in collaborazione con il Comune di Ercolano. Dalle 9.30 alle 18.30 sarà possibile effettuare Pap Test, prenotare Mammografia, ritirare il kit per il colon retto e fare la spirometria.

Andrea Sannino, ha pubblicato un nuovo videoclip: è, infatti, online “Andrè”, con il quale il cantante di origini ercolanesi, ha voluto rendere omaggio agli anni ’80. Andrea Sannino che si è mostrato dal cuore d’oro per alcune iniziative, da un video per la piccola Noemi, alla donazione di un campo sportivo polifunzionale alla sua città natale, Ercolano, ha scelto il singolo che ha dato il nome anche all’album per esordire online.

Il cantautore, in questo videoclip, interpreta ben sei personaggi differenti. I sei personaggi in cerca d’autore, pirandellianamente parlando. I sei Andrea che attraversano gli anni ’80.

Il video è ispirato ad alcune pellicole cinematografiche dell’epoca. In particolar modo rende omaggio ad un film “cult” partenopeo dell’epoca:Così parlo Bellavista“, sceneggiato e diretto dal filosofo Luciano De Crescenzo.

Un omaggio talmente profondo e sentito che il cantautore si è avvalso della partecipazione straordinaria di Benedetto Casillo. Quest’ultimo attore di successo ancora oggi, ed icona degli anni ’80.

Il cantautore si è avvalso di diverse persone per la scrittura del brano e per la riuscita del videoclip:

CREDIT VIDEO
Regia/ Vincenzo Pirozzi
Autore della Fotografia/ Francesco Morra A.I.C. – IMAGO m.a.
Aiuto Regia/ Alberto D’Aria
Sceneggiatura / Andrea Sannino e Vincenzo Pirozzi
Organizzazione generale/ Sergio Morra
Con la partecipazione straordinaria di Benedetto Casillo
Costumi di Annalisa Ciaramella
Trucco e Parrucco di Ciro Florio
CREDIT BRANO
Testo e musica di:
Andrea sannino/antonio spenillo/mauro spenillo
(zeus record)
Produzione artistica _ Mauro Spenillo & Pippo Seno
Arrangiamento_ Mauro Spenillo
Registrato alla Zeus Record (Na) da Espedito e Ciro Barrucci
LINE-UP
Mauro Spenillo _ Mix,Editing, Rhodes,Vocoder e Synth
Pippo Seno _ Chitarre elettriche
Alfredo Golino _ Batteria
Roberto D’Aquino _ Basso
Gianfranco Campagnoli _ Tromba e Arrangiamento Fiati
Rocco Di Maiolo _ Sax tenore
Alessandro Tedesco_ Trombone
Michela Montalto, Angela Luglio, Sannino, Seno,Spenillo Brother’s _ Cori
Michele Maione _ Percussioni
Archi scritti e diretti da Adriano Pennino

Trecento ragazzi ai Giochi della Gioventù di Ercolano in nome di Noemi “Noemi è con noi. I bambini non si toccano. La camorra fa schifo”.

Questo lo striscione che gli studenti delle scuole di Ercolano hanno voluto che diventasse il simbolo delle “Ercolaniadi”, manifestazione sportiva che coinvolge tutte le scuole elementari e medie della città di Ercolano in programma allo stadio “Solaro” da oggi fino a lunedì.

Lo striscione è stato realizzato dall’associazione Nuovo Progetto Ercolano e il coordinatore, che ha gestito da solo l’iniziativa, ha voluto ricordare la piccola Noemi.

Circa trecento ragazzini hanno sfilato alla cerimonia inaugurale della manifestazione con uno striscione in sostegno della bambina ferita da una sparatoria nel centro di Napoli. L’iniziativa è partita dagli studenti e dalle loro insegnanti che in questi giorni stanno seguendo un caso che ha colpito in particolar modo bambini e ragazzi dell’hinterland napoletano: «Un gesto di solidarietà sincero che è partito dai ragazzi che si sentono vicini a una loro coetanea che si è trovata nel posto sbagliato, nel momento sbagliato e ora lotta tra la vita e la morte – dice il sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto che, insieme al vicesindaco e assessore allo Sport Luigi Fiengo, ha partecipato alla manifestazione inaugurale delle Ercolaniadi -. Sembra che i colpevoli di questo orrendo delitto siano stati assicurati alla giustizia: è una bella notizia, ma la più bella di tutti sarebbe sapere che Noemi è definitivamente fuori pericolo e tornerà ad essere una bambina spensierata».

Ercolano – Anche l’ex Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha partecipato alla cerimonia di consegna delle borse di studio assegnate dall’associazione Antonio e Ciro Buonajuto. I riconoscimenti sono andati agli studenti di Istituto superiore Tilgher di Ercolano (indirizzo liceale e Alberghiero), Istituti Superiori Degni e Pantaleo e Liceo De Bottis di Torre del Greco che si sono distinti in elaborati sul tema della Legalità.

Con l’intermezzo di momenti musicali e teatrali organizzati dalle scuole, gli studenti hanno presentato i propri lavori dinanzi a un parterre composto – tra gli altri – da Mary Ellen Countryman (Console generale degli Stati Uniti nel Sud Italia) dal Generale Maurizio Stefanizzi, Comandante Regionale dei Carabinieri, dal Colonnello Salvatore Salvo del Gruppo Provinciale della Guardia di Finanza, dai Procuratori aggiunti delle Procure di Avellino, Benevento e Torre Annunziata Enzo D’Onofrio, Giovanni Conzo e Pierpaolo Filipelli e dal colonnello Giancarlo Turco in rappresentanza del Comando generale della Nato a Napoli.

Le Borse di studio, assegnate dal 2010 dall’Associazione Antonio e Ciro Buonajuto, sono finanziate con lo stipendio del sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto: “Momenti del genere valgono più di mille parole perché coinvolgono decine di ragazzi in temi di impegno civile e consentono loro di ascoltare dal vivo le parole di esponenti di magistratura, forze dell’ordine e società civile impegnati quotidianamente in favore della Legalità – dice Ciro Buonajuto. Ringrazio tutti gli ospiti intervenuti, ma soprattutto gli studenti e gli insegnanti che hanno aderito con passione a questa iniziativa”.

Andrea Sannino, cantante napoletano di successo, era presente stamattina in Villa Campolieto ad Ercolano dove c’è stata la cerimonia di premiazione per la consegna delle borse di studio assegnate a studenti che si sono distinti in elaborati su temi di legalità. Oltre al sindaco Ciro Buonajuto vi era anche Matteo Renzi.

Il cantante Napoletano ha voluto dedicare un pensiero alla piccola Noemi, la bimba di 4 anni ferita in un agguato di camorra, che ora sembra stare meglio: “Noemi sta combattendo contro la morte. Una bimba che rappresenta tutti noi perchè nonostante nessuno di noi appartiene alla camorra, può trovarsi mentre cammina per strada, vittima innocente. Noemi siamo con te”.

La piaga della camorra, ha già strappato ingiustamente vite anche in passato e il cantante ne ha approfittato per ricordare Salvatore Barbato, anche lui ucciso a 17 anni per uno scambio di persona, che il cantante come ha detto: “ricordo sempre con amore”. La camorra è una malattia che deve essere curata, e per fare ciò è necessario che tutti si attivino, che tutti dicano “no” e che nessuno più si lasci attirare in questa rete mortale. Un pò come ha fatto il figlio del boss Piccirillo, che in piazza e davanti a tutti ha manifestato contro la camorra.

Ecco la storia Instagram di Matteo Renzi

 

 

Sabato 18 maggio alle ore 17.30, in occasione della Giornata Internazionale dei Musei, si terrà la presentazione del saggio storico A TAVOLA CON GLI ANTICHI ROMANI di Giorgio Franchetti, presso la space gallery del MAV Museo Archeologico Virtuale.

Il volume in questione, un saggio storico sull’evoluzione del gusto dei nostri antenati culturali, è un vero trattato sul costume dell’epoca, oltre a fornire 124 ricette prese dagli scritti di Apicio, Catone, Varrone e Columella.

Alla presentazione sarà abbinato un tavolo con una piccola esposizione di pietanze romane ricostruite dall’archeocuoca Cristina Conte, che ha collaborato al volume.

Sarà possibile così assaporare il libum di Catone, il mulsum, il garum, l’epytirum, il savillum e il pasticcio apiciano.

Ingresso libero senza prenotazione.

Non finiscono e non finiranno mai i messaggi che le persone coinvolte emotivamente in questa triste vicenda, continuano a mandare alla piccola Noemi. Oggi è apparso uno striscione per la bimba anche nella città di Ercolano, precisamente presso la stazione della Circumvesuviana: “Noemi lotta e vinci”.

Tutti pregano per la piccola e sperano che si possa riprendere quanto prima. Anche se le sue condizioni restano stabili ma comunque critiche. La situazione polmonare non è delle migliore anche perchè il proiettile che le ha trafitto il polmone sinistro ha causato non pochi problemi respiratori, tanto che la piccola resta ancora legata ad una macchina che le permette di respirare. Ora tutta la comunità è in attesa del bollettino medico di aggiornamento sulle condizioni di salute di Noemi, sperando che ci siano non solo buone notizie ma reali miglioramenti.

Ercolano – È prevista per giovedì 9 maggio la consegna delle borse di studio finanziate da Ciro Buonajuto per gli studenti delle scuole superiori di Ercolano e Torre del Greco. Saranno presenti i vertici della magistratura e delle forze dell’ordine, dell’Unione Industriale di Napoli ed il console generale degli Stati Uniti.

A partire dalle ore 9.30, si terrà in Villa Campolieto la cerimonia di consegna delle borse di studio assegnate dall’associazione “Antonio e Ciro Buonajuto”. Quest’anno i riconoscimenti andranno agli studenti di Istituto superiore “Tilgher” di Ercolano (indirizzo liceale e Alberghiero), Istituti Superiori “Degni” e Pantaleo e Liceo “De Bottis” di Torre del Greco.

Dal 2010, i riconoscimenti vengono finanziati con le indennità percepite per le sue cariche pubbliche dal sindaco di Ercolano Ciro Buonajuto e destinati agli studenti che si sono contraddistinti in elaborati sulle tematiche di Legalità e Impegno Civile. Nel corso della cerimonia di consegna si terrà un dibattito sulla Legalità. Previsti anche gli interventi del Questore di Napoli Antonio De Jesu, del Generale Maurizio Stefanizzi, Comandante Regionale dei Carabinieri, del Colonnello Salvatore Salvo del Gruppo Provinciale della Guardia di Finanza, dei Procuratori aggiunti delle Procure di Avellino, Benevento e Torre Annunziata Enzo D’Onofrio, Giovanni Conzo e Pierpaolo Filipelli.

Parleranno agli studenti anche il Console generale degli Stati Uniti nel Sud Italia, Mary Ellen Countryman ed il presidente dell’Unione Industriai di Napoli Vito Grassi.

ComuneErcolano

ComuneErcolano

È stato pubblicato dal Comune di Ercolano il bando per l’accesso alle misure di contrasto alla povertà che prevedono interventi di assistenza nei confronti dei cittadini che vivono in situazioni di disagio economico e a rischio di esclusione sociale. Diverse le misure previste dal bando, tra cui la concessione di contributi economici finalizzati a scongiurare l’emergenza abitativa e la possibilità per i minori di accedere a campi estivi ed ad altre attività formative.

«Si tratta di misure mirate ad aiutare chi è rimasto indietro e vive in condizioni di disagio – dice il sindaco Ciro Buonajuto – Ringrazio l’assessorato, il dirigente e tutto l’ufficio Servizi Sociali per aver portato avanti questo progetto con particolare attenzione ai minori e ai nuclei familiari con un solo genitore».

Nei prossimi giorni il bando per accedere alle misure di contrasto alla povertà verrà illustrato con manifesti che saranno fatti affiggere nelle strade cittadine e distribuiti all’interno delle parrocchie: «Con questi contributi – spiega l’assessore comunale ai Servizi Sociali Giampiero Perna – abbiamo l’occasione di offrire alle nostre famiglie che si trovano in condizioni di difficoltà, ma non percepiscono Rei o reddito di cittadinanza, uno strumento che possa offrire un sollievo agevolando l’integrazione nella vita sociale attiva».

Il bando ed il modello di presentazione delle domande sono pubblicati sul Portale istituzionale del Comune di Ercolano all’indirizzo https://bit.ly/2WsGDS7.

Le domande potranno essere presentate in Comune entro il 5 giugno. Per tutte le informazioni rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali ubicato all’interno del Palazzo Borsellino in via Marconi il lunedì dalle 9 alle 12,30, il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17.

Monumento ai caduti di Piazza Trieste

Sport come divertimento ma anche momento di inclusione. Questa, la mission di “Sport in città“, l’evento promosso dal Comune di Ercolano nell’ambito del progetto “Sport e inclusione: vincere la partita più importante! Domenica 5 maggio, sarà allestita in Piazza Trieste un’ampia area dedicata ai più piccoli con giochi gonfiabili, scivoli anti-trauma, e tanto altro, per i bambini di tutte le età. I più piccoli potranno divertirsi con pallavolo, basket, atletica leggera, karate, bumberball, calciobalilla umano, animazione, gadget e tanta musica.

Il luogo perfetto dove vivere insieme ai bambini mille avventure, socializzare, crescere e sviluppare la fantasia. Tutto il necessario per divertirsi senza dimenticare il comfort e le esigenze dei bambini. Saranno disponibili, inoltre, gazebo informativi con medici, fisioterapisti e nutrizionisti pronti a dare informazioni a ragazzi e genitori.

Il Progetto “Sport e inclusione: Vincere la partita più importante!”, è realizzato con il Patrocinio del Comune di Ercolano dall’associazione ASCO (Associazione Sportiva e Culturale Orionina) e dalla COOPERATIVA SOCIALE L’IMPRONTA, approvato e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ufficio per lo Sport.

scuola torre del greco

scuola torre del grecoI Carabinieri della Tenenza di Ercolano dopo una intensa attività d’indagine in merito al fenomeno della dispersione scolastica, hanno accertato che molti ragazzi non andavano a scuola per lunghi periodi di tempo e senza che i genitori fornissero plausibili risposte alle richieste di giustificazione di insegnanti e dirigenti scolastici.

Allo stato attuale sono indagati 68 adulti, padri e madri di 38 minori di Ercolano, di età compresa tra i 7 e i 15 anni.

Tra le scuse fornite dalle famiglie vi sono quelle delle famiglie che si trovano in difficili condizioni economiche e che quindi mandano i figli a lavorare, facendoli di conseguenza rinunciare all’istruzione, oppure affidandogli il compito di badare alle sorelle o ai fratelli più piccoli.

Altri genitori hanno affermato di aver provato a insistere, ma i figli prontamente si rifiutavano di andare a scuola.

Altri casi riguardano ragazzi più volte bocciati che hanno deciso di non frequentare più per vergogna. Infine, vi sono anche i casi di ragazze in dolce attesa che hanno deciso di dedicarsi alla imminente maternità o, in un caso, a una bambina appena nata, decidendo di non frequentare più le lezioni.

Scavi Ercolano

Scavi ErcolanoErcolano macina un successo dopo l’altro: dopo la grande affluenza della Via Crucis presieduta dal Cardinale Sepe, il sito archeologico vesuviano ha registrato nel weekend di Pasqua, dal 19 al 22 aprile, un boom di presenze, bel 12mila. Numeri da capogiro.

Merito di quest successo è sicuramente la gestione del direttore del Parco Archeologico Francesco Sirano, che sta portando avanti tante iniziative per attirare sempre maggiore pubblico: mostre, visite speciali ai restauri, aperture serali e non da ultimo la riapertura dopo anni del Teatro Antico di Ercolano.

Si legge su Repubblica.it: “Sono orgoglioso di annunciare questi numeri, – dichiara il Direttore Francesco Sirano – dietro ad ognuna di queste presenze c’è grande impegno da parte di tutto il personale che ringrazio per il generoso impegno che quotidianamente assicura nell’adempimento dei compiti affidati e per il senso di appartenenza dimostrato. La direzione intrapresa è quella della tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, nell’interesse dei cittadini residenti in questi territori e dei turisti che possano portare con sé l’esperienza di visita di un importante sito Unesco dell’area vesuviana”.

La Mostra SplendOri ha sicuramente contribuito ad attrarre turisti e visitatori: dedicata ai monili in oro appartenuti agli antichi abitanti di Ercolano,  si terrà nell’Antiquarium del Parco fino al 30 settembre. Dal 19 aprile invece inaugura “Close-up Restauri a porte aperte” dove ogni venerdì mattina dalle ore 11 alle ore 12 i visitatori del Parco potranno accedere ai cantieri di restauro in corso nell’area archeologica. Per il 26 aprile, in particolare, è previsto l’accesso al Sacello degli Augustali.

Tra le altre cose, il Parco ha pubblicato un avviso rivolto ad Enti del Terzo Settore, per la presentazione di manifestazioni di interesse per la concessione del Parco Amedeo Maiuri per la realizzazione di attività di coinvolgimento del pubblico, di valorizzazione culturale ed eventi di alto profilo scientifico, al fine di rendere il Parco sempre più accogliente e vivace nella sua proposta di divulgazione.

L’idea è di stilare un calendario di eventi culturali e scientifici che si integreranno con l’offerta del Parco per offrire una proposta sempre più ampia e diversificata.

Ricordiamo che il Parco Archeologico di Ercolano resterà aperto regolarmente nei giorni del 25 aprile e 1° maggio.

Ercolano – Come ogni venerdì Santo, oggi il mondo cristiano ricorda e commemora la Passione di Cristo. La Via Crucis serve proprio per rievocare il martirio e la crocifissione di Gesù, accompagnandola con speciali preghiere. Il Comune di Ercolano ha programmato una versione speciale di questa antica celebrazione.

La Via Crucis si svolgerà, infatti, all’interno degli Scavi di Ercolano, allestiti per l’occasione con un’illuminazione nuova e suggestiva. In testa alla processione ci sarà anche il Cardinale Sepe. Per chiunque non potesse partecipare e che volesse comunque seguire la particolare funzione, il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto ha spiegato su Facebook come vederla in diretta.

La Via Crucis sarà trasmessa in diretta televisiva su Otto Channel TV, al canale 696 del digitale terrestre, ed in diretta streaming sul sito del canale: www.ottochannel.tv. L’inizio del commento è previsto per le ore 19:00, orario in cui dovrebbe partire anche la processione. Un modo semplice per consentire a tutti di assistere a questo suggestivo spettacolo.

Via IV Novembre

Via IV NovembreErcolano – Per consentire lo svolgimento della Via Crucis presieduta dal Cardinale Arcivescovo Crescenzio Sepe, il Comune di Ercolano ha emanato un apposito dispositivo di viabilità che interesserà le zone interessate dal corteo sin dal primo pomeriggio di domani.

Con l’ordinanza 93/2019 si stabilisce che dalle ore 15 sarà attivo il divieto di sosta con rimozione forzata in via IV Novembre (dall’incrocio con corso Resina all’incrocio con corso Italia) e in corso Italia (nel tratto compreso tra via IV Novembre e piazza Trieste). Dalle ore 14 sarà operativo il divieto assoluto di sosta in via Mare nel tratto tra piazza Fontana e corso Umberto.

A partire dalle ore 18 e fino al termine della manifestazione, inoltre, è prevista la sospensione temporanea della circolazione nelle aree di via IV Novembre, corso Italia e corso Resina interessate dalla processione.

Ercolano –  Fervono i preparativi per la Via Crucis che si terrà venerdì santo come da tradizione e sarà presieduta dal Cardinale Crescenzio Siepe. Il percorso partirà da Piazza Trieste e terminerà all’interno del Parco Archeologico. La cerimonia avrà inizio alle 19.30.

Per l’occasione è stato stabilito il dispositivo di traffico che sarà operativo a partire dalle ore 15 del 19 aprile e che prevede la chiusura al traffico e il divieto assoluto di sosta nelle aree di via IV Novembre, corso Italia e corso Resina interessate dalla processione.

Tutto il percorso della Via Crucis sarà illuminato grazie alle installazioni di Engie, player mondiale dell’energia e dei servizi, impegnata nella transizione a zero emissioni di Co2 al fianco di territori e imprese, partner del Comune di Ercolano nella gestione della pubblica illuminazione. Assicurerà una luce speciale e scenografica per l’intero percorso della Via Crucis.

Così commenta il sindaco Ciro Buonajuto l’iniziativa: “Sarà una delle cerimonie più seguite del Venerdì Santo e, sicuramente, tra le più suggestive visto che unisce la città moderna con quella risalente a duemila anni fa. Si è creata un’ottima sinergia con la Chiesa, il Parco Archeologico e le forze dell’ordine affinché tutto venga realizzato nel modo migliore. In tal senso, intendo ringraziare la società Engie per il prezioso contributo che metterà a disposizione di questa iniziativa i propri mezzi ed il proprio know-how”.

Engie provvederà ad illuminare il cammino della Via Crucis, in particolare all’interno del Parco Archeologico, mediante proiettori architetturali che evidenzieranno le stazioni del percorso creando un’atmosfera suggestiva.

“Siamo lusingati di essere ancora una volta al fianco del Comune di Ercolano e di poter partecipare attivamente a questa suggestiva cerimonia – ha dichiarato Fabrizio di Battista, Direttore Area Adriatica Sud di Engie Italia – Siamo soprattutto felici di essere vicini ai cittadini anche nelle occasioni speciali ed essere presenti in tradizioni più ricche di significato, storia e spiritualità”.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più