Video. Lungomare di Napoli, turisti costretti allo slalom tra cumuli di rifiuti

Napoli – “Vergogna”, era stato il commento di un turista che si era ritrovato davanti al degrado di Salita Cacciottoli. Lo stesso sentimento è stato espresso, però, anche da altri turisti che ritrovandosi in via Caracciolo si sono resi conto che da un lato c’è il panorama mozzafiato offerto dal Golfo di Napoli, dall’altro un “percorso ad ostacoli” con cumuli di immondizia di ogni genere ad intasare i marciapiedi.

Lo stupore e l’indignazione dei turisti non sono “campati in aria”, ma sono testimoniate da una serie di foto, datate 29 luglio 2018 e tutte raccolte in un video. Nell’occhio del ciclone, però, non finisce solo il Lungomare Caracciolo, ma anche altre strade dalla vista suggestiva come via Posillipo e Coroglio. Non è da meno il Centro Storico, con via Duomo.

Versano, inoltre, nel degrado più assoluto, tra erbacce e rifiuti, anche via Poerio e via Mancini Duchesca, così come Fuorigrotta, Cavalleggeri d’Aosta, Poggioreale e Ponticelli entrano nella “parade” dei quartieri stracolmi di rifiuti.

All’appello non mancano neanche Scampia, Miano e Piscinola, a fare da “cartolina nascosta” (purtroppo) ad un’emergenza per la quale non sembrano esserci soluzioni. Infatti, se prima nei posti più frequentati dai turisti si cercava di ricorrere ai ripari con raccolte extra, per i quartieri periferici l’emergenza rifiuti è sempre stata una piaga per la quale le tante parole non si sono mai trasformati in fatti.

Bisogna sottolineare, in ogni caso, gli sforzi di un’azienda in grande affanno come Asìa, così come l’inciviltà di cittadini, ristoratori e personaggi loschi che sversano rifiuti di qualsiasi genere, a qualsiasi ora in ogni zona della città. I controlli? Assolutamente insufficienti.

Questo il video di Alfredo Di Domenico, con tutte le immagini raccolte:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più