Scampia, Domenico Gargiulo trovato morto in un’auto. Sfuggì al raid fatale per Lino Romano

cadavere
Immagine di repertorio

Ancora un agguato della camorra. Questa volta la vittima è Domenico Gargiulo, 29 anni, residente nella zona delle Case Celesti. Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, poi la moglie ha denunciato la sua scomparsa ai carabinieri.

Il suo corpo è stato rinvenuto in una Ford C Max. Il cadavere era avvolto in un lenzuolo, la testa coperta da un pezzo di stoffa.

L’auto in cui era posto il cadavere risultava rubata, ed era parcheggiata in via Zucchetti, zona Scampia. Sul posto sono arrivati gli agenti della Scientifica della Polizia di Stato di Napoli e il pm della Dda. L’uomo, soprannominato ‘sic ‘e penniell’, in passato ha militato nel clan Marino attivo nelle Case celesti di Secondigliano.

Gargiulo aveva già dei precedenti per spaccio di droga ed era l’uomo che sette anni fa sfuggì ad un agguato nel corso del quale venne ucciso per errore Lino Romano, scambiato per Gargiulo la notte del 15 ottobre 2012, motivo per cui Domenico aveva tatuata quella data sul suo corpo.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più