Problema smaltimento rifiuti a Napoli e dintorni: le parole di De Magistris e Del Giudice

rifiuti“A terra abbiamo poco più di 300 tonnellate di rifiuti. Il problema non è la raccolta ma lo smaltimento. Se ci mettono in condizioni di far scaricare i camion in 36 ore sarà tutto ripulito” sono state queste le parole dell’assessore all’ambiente del Comune di Napoli, Raffaele Del Giudice.

Per l’assessore, inoltre, non è “un caso se i problemi maggiori si registrano a Ponticelli e a Pianura, due quartieri periferici dove vengono a depositare i sacchetti anche cittadini di altri centri. Noi, come Comune di Napoli, abbiamo fatto ricorso per 8 anni al sito Icm, un polmone che ci ha consentito di superare i rallentamenti e abbiamo offerto così ad altre realtà.

Non voglio corsie riservate o privilegi ma chiedo solo che la terza città di Italia sia messa in condizioni di scaricare i rifiuti. Mi facciano liberare i camion e la città sarà come sempre pulita”.

Intanto, il sindaco Luigi De Magistris ha parlato ai microfoni di Radio Crc: “Abbiamo avuto un momento molto critico dopo l’Epifania ma non si può parlare di disastro ambientale o emergenza. Il sistema è fragile e registriamo un’attenzione non adeguata da parte di chi garantisce i flussi agli Stir, cioè la Regione Campania. 

“Il tema è legato a un affanno complessivo del sistema. È aumentata la quantità di rifiuti portati agli Stir per ragioni varie, un po’ perché durante vacanze c’è un consumo maggiore dei cittadini e un po’ perché c’è una massa enorme di persone che non c’è in altri periodi dell’anno, un po’ perché gli Stir lavorano anche meno durante le festività.

“Siamo sempre appesi a un filo, in passato si rimediava con il sito di trasferenza provvisorio Icm nell’area orientale, oggi adibito solo a raccolta di alcune tipologie di rifiuti per la giusta protesta dei cittadini. Ma mentre prima portavamo agli Stir una media di 800-900 tonnellate al giorno di rifiuti ed eravamo autorizzati a portarne 900 per mantenere l’equilibrio, oggi siamo a 1.100 e, durante le feste, anche 1.200 tonnellate al giorno.

Dovremmo essere autorizzati a portare negli Stir 300 tonnellate in più al giorno, ma questo non ci è stato garantito e ha prodotto un affanno” queste sono state le dichiarazioni riportate da diverse agenzie.

Potrebbe anche interessarti