Mergellina: donna trovata morta in un lago di sangue nella sua casa

 

Mergellina, Elisabetta Coppola trovata morta in un lago di sangueNapoli Erano le 23.00 di ieri sera quando Elisabetta Coppola, 64 anni, è stata trovata morta in un lago di sangue nel suo appartamento di via Mergellina.

Dopo che la donna non ha risposto ad alcune telefonate, sono stati allertati i Vigili del Fuoco che, giunti sul posto, hanno provveduto immediatamente ad aprire la porta.

Quello che i soccorritori si sono trovati davanti è stato qualcosa di incredibile, scene da film. Elisabetta Coppola, colpita da una coltellata all’arteria femorale, era seduta su una sedia in sala da pranzo, ai suoi piedi un lago di sangue. La morte quindi sarebbe sopraggiunta a seguito di una copiosa emorragia.

Tanti i possibili motivi dietro questa macabra vicenda: una vendetta, un tentativo di rapina andato male, spunta anche un’ipotesi di femminicidio. Vagliata anche la possibilità che potrebbe trattarsi di un suicidio. In queste ore gli inquirenti stanno indagando per poter arrivare quanto prima a capo di questo mistero. Un elemento inquietante è costituito dal fatto che la porta dell’abitazione fosse chiusa dall’interno.

La famiglia della vittima è molto nota nel capoluogo partenopeo, suo fratello è un medico molto affermato. Aperto subito un fascicolo alla Procura di Napoli in seguito all’arrivo, sul luogo del delitto, degli esperti tecnici del Racis, gli investigatori della “Scientifica” dell’Arma dei Carabinieri.

Potrebbe anche interessarti