Napoli, blitz dei carabinieri all’alba contro il clan Cifrone: arrestati 21 camorristi

carabinieri antimafiaNapoli. Secondo quanto riportato da ANSA, è stato sgominato un clan camorristico all’alba di questa mattina: 23 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal GIP del tribunale di Napoli su richiesta della DDA. Varie e molteplici le accuse che sono state rivolte ai soggetti in questione, i quali operano principalmente nei quartieri di Miano, Marianella, Chiaiano, Piscinola, Don Guanella, Colli Aminei e al Rione Sanità.

Vediamoli nel dettaglio: reati di associazione di tipo mafioso, associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, estorsione, minaccia, detenzione e porto di armi e munizioni, tutti reati aggravati dal fine di avvantaggiare il sodalizio camorristico. Sono 21 le persone in manette al termine della articolata operazione che ha visto impegnati i Carabinieri del comando provinciale di Napoli.

L’indagine inizia grazie alle parole di alcuni collaboratori di giustizia ed ha permesso di individuare vertici e sodali del clan Cifrone, eredi del sodalizio camorristico “Lo Russo”, e definire i ruoli di questi nell’ambito di articolata associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Accertare poi la detenzione di pistole e fucili in capo ad alcuni soggetti. Inoltre ha permesso di ricostruire il sistema mediante il quale il gruppo criminale ha sottoposto 11 esercenti ad estorsioni mediante intimidazioni mafiose.

Ennesimo scacco ai clan, ennesimo colpo inflitto. Tanti sono i gruppi di camorra sul nostro territorio che, fino a quando avranno terreno fertile, non smetteranno mai di mettere ovunque la loro mano criminale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più