Napoli, partenza lenta per i vaccini in farmacia: mancanza di dosi e problemi con la piattaforma

Ieri sono iniziate le somministrazioni dei vaccini anti covid nelle farmacie di Napoli e già ci sono stati i primi intoppi. Ingranaggi ancora da rodare per bene e una piattaforma delle prenotazioni che fa capricci, per non parlare della mancanza di dosi e la disparità di trattamento che ieri ha denunciato il Presidente di Federfarma Campania.

Napoli, problema vaccini nelle farmacie della città

Per le dieci farmacie che avevano partecipato alla domenica amministrativa non c’è stato nessun problema lungo il tragitto della giornata, mentre la stragrande maggioranza degli esercizi non ha ancora ricevuto le credenziali di accesso alla piattaforma Soresa oppure non hanno ricevuto ancora i vaccini.

La macchina organizzativa – spiega all’Ansa Patrizia Florio della farmacia in Piazza Leonardo – di ordine e sindacato è stata impeccabile. Stamattina dovevamo partire ma ci sono difficoltà sulla piattaforma online. Ho ricevuto i vaccini ma non posso accedere per registrare i pazienti o registrare la vaccinazione di chi ha già fatto l’adesione. Temevo che ci sarebbero state difficoltà e infatti non ho preso appuntamenti stamattina, chiamerò i pazienti appena si sblocca tutto”.

Nel frattempo la Campania prosegue spedita la sua campagna vaccinale tra medici di base, Asl e gli open day organizzati da queste ultime. Domani per i residenti delle città comprese nel distretto dell’Asl Napoli 3 Sud ci sarà la possibilità di partecipare ad un “Astra Zeneca day” – dai 18 ai 79 anni.

I numeri in regione, dopo che sono arrivati i vaccini mancanti, sono comunque positivi: 3.772.662 le persone che hanno ricevuto almeno una dose di vaccino.

Potrebbe anche interessarti