Coronavirus, sono a 70 i casi a Pozzuoli. Il sindaco: “Fermare il contagio di massa”

mortoCoronavirus. Aumenta il numero dei contagi a Pozzuoli. In particolare sono 3 i nuovi casi che riguardano i dipendenti dell’ospedale Santa Maria delle Grazie. Uno di loro è ricoverato in ospedale, gli altri due si trovano in isolamento domiciliare. Solo nella giornata di ieri sono stati 27 i cittadini puteolani ad essere stati sottoposti al tampone, tre dei quali fanno parte del personale sanitario.

Sono 70 le persone che hanno contratto il Covid-19, 55 sono tuttora contagiate (3 ospedalizzate e 52 in isolamento domiciliare), 8 i guariti e 7 le persone decedute. A parlare è il sindaco del comune flegreo Vincenzo Figliolia che, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, rende nota degli ultimi aggiornamenti.

“Il numero di nostri concittadini affetti da coronavirus ha subito un aumento negli ultimi giorni in seguito a quanto accaduto all’interno del Santa Maria delle Grazie. Sull’episodio io e i miei colleghi sindaci dei Comuni flegrei abbiamo chiesto la massima chiarezza, ed abbiamo preteso innanzitutto l’adozione di tutte le misure per fermare un contagio di massa”.

“Siamo ancora nell’emergenza e dobbiamo mantenere tutte le misure di distanziamento sociale. STARE A CASA è la nostra unica arma per difenderci e per difendere gli altri. Lo so che non è facile, che siamo ormai tutti stanchi. Ma questo piccolo ulteriore sforzo servirà a noi tutti per uscire finalmente da questa emergenza!”.

Il sindaco tiene a ribadire “State a casa, è la nostra unica arma per difenderci“. Sì, proprio così: state a casa. Da ormai più di un mese questa frase ci viene ripetuta incessantemente, ma tante persone sembrano non saperla ascoltare.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più