Stupro in Circumvesuviana a San Giorgio. Parole strazianti della vittima: “Meglio non denunciare”

Di poco fa è la notizia della scarcerazione di un secondo presunto aggressore dello stupro in Circumvesuviana. Una notizia che ha fatto molto discutere l’opinione pubblica nazionale. Addirittura da scomodare il Ministro Di Maio, che ai microfoni di La7 ha duramente commentato le disposizione del Tribunale di Napoli.

Nemmeno un mese è passato dalla triste vicenda di San Giorgio, quando la 24enne di Portici è stata violentata nell’ascensore della stazione. Molto forti sono state anche le parole della vittima stessa, riportate da Il Mattino.it. La giovane che oggi, ancora scossa per lo stupro subito, ha rilasciato una dichiarazione per mezzo del proprio avvocato, Maurizio Capozzo.

Sono delusa e amareggiata, soprattutto perché non riesco a comprendere come sia possibile prendere una decisione del genere, che mi fa solo pensare che non sono stata creduta nel mio racconto. Se avessi saputo che sarebbe andata a finire così non avrei denunciato”.

Nel frattempo, gli inquirenti sono ancora a lavoro alla ricerca di prove utili. In particolare, sono in corso accurate analisi con riguardo al cellulare di uno degli indagati. La Procura ha inoltre depositato una corposa documentazione, nella quale spiccano anche i risultati clinici delle visite della giovane.

Tocca ancora parlare di questo nefasto accadimento, constatando risultati che non tutti si aspettavano. Alla fine, crediamo che aver fiducia nella Magistratura sia la cosa più responsabile. 

Potrebbe anche interessarti