San Giorgio a Cremano dedica un murale a Massimo Troisi: un’opera che racchiude gli inizi e la fine della sua vita

murale massimo troisiMassimo Troisi è un patrimonio della cultura di Napoli ma soprattutto della sua San Giorgio a Cremano. L’attore infatti nacque nella cittadina all’ombra del Vesuvio nel 1953. E ora quella stessa città, dopo avergli dedicato una piazza – quella in cui c’era casa sua – gli dedicherà anche un murale sulla facciata dell’ex Palazzo Bruno.

San Giorgio a cremano dedica un murale a Massimo Troisi

Ad annunciarlo è stato il sindaco Giorgio Zinno sulla propria pagina Facebook. La piazza, con il nuovo restyling vedrà la luce tra pochi giorni, non appena l’opera sarà terminata. A realizzarla sono tre giovani artisti che hanno già collaborato con Jorit ed hanno realizzato grandi opere in Italia e all’estero, tra cui quella di Diego Armando Maradona e Che Guevara, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio.

Si tratta – come scrive il sindaco – di Salvatore Tukios, Dario Ghost e Racso. Questi artisti realizzeranno a più mani, in pochi giorni, l’opera che ritrae Massimo Troisi con la sua bicicletta, su un progetto originario, ideato dallo scrittore Ernesto De Martino e dal prof. Vittorio Pandolfi, elaborato successivamente dal nostro concittadino Gaetano Riccio. Il murale intende ripercorrere, in un un’unica opera, le origini di Massimo e i suoi ultimi giorni di vita“.

Quest’opera infatti – conclude Zinno – non solo intende definire ancora meglio l’identità di un luogo centrale della nostra città, ma vuole essere anche la testimonianza dell’amore che i sangiorgesi portano nel cuore verso il grande Massimo“.

Un murale dedicato al mai dimenticato Massimo Troisi è già presente nella stazione della circumvesuviana di San Giorgio a Cremano e uno al Rione Sanità che celebra sia l’attore sangiorgese che Eduardo De Filippo.

Potrebbe anche interessarti