Monnezzopoli a TdG, Noi con Salvini scarica Ciro Borriello. I consiglieri si dimettono

Sindaco ed assessori di Torre del Greco con SalviniCiro Borriello già scaricato dai leghisti. Una nota di Gianluca Cantalamessa, coordinatore di Noi con Salvini per la Campania, chiarisce che «Il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, non è mai stato un iscritto di Noi con Salvini, né tanto meno un nostro attivista, pertanto nessuno può dire che ha aderito al nostro progetto politico. Ha espresso apprezzamenti per il nostro leader, come tanti altri amministratori campani. Prestiamo molta attenzione alle centinaia di richieste di adesioni che stiamo ricevendo giorno per giorno in Campania, siamo aperti ed inclusivi ma non certo per chi ha condanne e/o procedimenti penali in corso prima della eventuale sentenza di assoluzione».

A marzo 2017 il sindaco in manette si era fatto fotografare, insieme ad alcuni esponenti della sua giunta, insieme a Matteo Salvini scatenando l’ira non solo degli elettori torresi, ma anche di quelli campani che avevano appreso la notizia. Borriello, infatti, a causa di quello scatto e di vari apprezzamenti nei confronti del leader Lega, era divenuto famoso anche al di fuori dei confini della città da lui amministrata. Del caso parlò anche la stampa nazionale.

L’intenzione di Borriello era quella di candidarsi alle elezioni politiche: «A Torre del Greco, con me, Salvini prenderebbe almeno il 10%», così si esprimeva il primo cittadino, che partecipava alle riunioni della sezione locale di Noi con Salvini.

Fino ad oggi, 7 agosto 2017, il movimento mai aveva preso le distanze da Ciro Borriello, eppure lo stesso era stato condannato in appello a un anno di reclusione. Una condanna arrivata nel gennaio 2017, mentre la foto incriminata è di marzo. Chissà perché lo scaricano soltanto adesso…

Intanto sette consiglieri comunali hanno presentato le dimissioni, una volta appresa la grave notizia. Si tratta di Salvatore Romano, Clelia Gorga, Lorenzo Porzio e Michele Polese (Pd), Giovanni Palomba (Ncd), Alfonso Ascione (lista civica Insieme per la città) e Luigi Caldarola, tutti dell’opposizione.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più