Napoli, rimossi 110 “paletti della prepotenza”: messi abusivamente per delimitare la strada

Quartieri Spagnoli. Rimossi paletti abusivi messi da persone ignote per delimitare la strada.

Paletti abusivi, rimossi ai Quartieri Spagnoli

Nell’ambito delle operazioni di controllo del territorio e ripristino della legalità nella zona dei Quartieri Spagnoli, personale della Polizia Municipale Unità Operativa Avvocata e Chiaia ha provveduto a far rimuovere dagli operai della Napoli Servizi 110 paletti abusivi.

Questi sono stati installati da ignoti a delimitare porzioni di strada pubblica lungo i percorsi principali dei Quartieri Spagnoli. Partendo da via Galluppi, dove sono stati rimossi 22 paletti e proseguendo per vico Lungo Gelso, Via Speranzella, Vico Lungo San Matteo e fino ad arrivare a via Montecalvario.

Gli interventi proseguiranno nei prossimi giorni fino alla completa rimozione di tutti i paletti abusivi riscontrati e segnalati.

I simboli della prepotenza per occupare il suolo abusivamente

Non è la prima operazione del genere fatta a Napoli. Nel mese di aprile dello scorso anno, l’assessore del comune di Napoli Alessandra Clemente ha reso noto sui suoi canali social la rimozione di 156 paletti collocati abusivamente. Impropriamente, infatti, alcuni cittadini hanno nel tempo collocato tra le strade di Napoli dei paletti senza il consenso comunale. E ancora nell’ottobre scorso, per prevenire l’appropriazione abusiva del suolo pubblico sono stati rimossi paletti, catene e blocchi di cemento che erano stati posizionati davanti ad alcune attività commerciali, ancora una volta creando disagi all’intera cittadinanza.

Il fenomeno dell’occupazione abusiva del suolo ci riporta alla mente l’omicidio di Maurizio Cerrato a Torre Annunziata. L’uomo di 61 anni fu assassinato lo scorso 19 aprile al culmine di una lite scoppiata perché la figlia aveva parcheggiato in un posto in precedenza occupato da una sedia.

Potrebbe anche interessarti