“Paestum nei percorsi del Grand Tour”. Mostra gratuita a Castel dell’Ovo

Antonio_Joli_Vista_di_Paestum
Antonio Joli “Vista di Paestum”

A partire dal XVII secolo i più importanti nobili europei si sono cimentati in una pratica diffusa e amata dai loro contemporanei: il Grand Tour. Un viaggio nei Paesi più affascinanti e ricchi di cimeli che potessero contribuire alla crescita culturale dei giovani rampolli. Una delle mete predilette era la Campania, terra storica che ha sempre custodito le eredità lasciate da propri antenati. Particolarmente amate, oltre a Napoli e gli scavi di Pompei ed Ercolano, erano le vedute della millenaria città di Paestum e del Cilento. In linea con il tema centrale dell’edizione 2016 del Maggio dei Monumenti dedicato alle celebrazioni per i trecento anni dalla nascita di Carlo III di Borbone, sarà inaugurata al Castel dell’Ovo la mostra-evento “Paestum nei percorsi del Grand Tour”. Un viaggio tra le opere di alcuni tra i maggiori pittori e geografi del tempo che, grazie alle proprie opere, contribuirono a formare l’immaginario collettivo del Sud Italia.

L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Giambattista Vico, dalla Fondazione ITS BACT e dalla Fondazione Istituto Tecnico Superiore per le Tecnologie Innovative per i Beni e le Attività Culturali e Turistiche.

Quando: dal 16 aprile al 17 maggio 2016. Lun-sab dalle ore 10 alle ore 18 Domenica e Festivi dalle ore 10 alle ore 14

Dove: Sale delle Esposizioni di Castel dell’Ovo

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più