Somma Vesuviana: dedicata la tribuna dello stadio a Mario Cerciello Rega

Mario Cerciello RegaLa tribuna dello stadio di Somma Vesuviana è stata intitolata a Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma lo scorso 26 luglio. All’evento hanno presenziato anche il governatore Vincenzo De Luca e la moglie del carabiniere.

Somma Vesuviana è il comune natio di Mario Cerciello ed ha deciso di onorarlo tramite questa targa. “Vice Brigadiere Mario Cerciello Rega. Valori e legalità in campo per la vita. Per Mario“. Queste sono le parole incise sulla targa. Un gesto che è stato ben accolto da tutti i tifosi, ma soprattutto cittadini che si sono recati allo stadio per l’inaugurazione e che hanno accompagnato la commemorazione con applausi scroscianti.

Tra l’altro il giovane brigadiere era un grandissimo tifoso di calcio, ed in particolare del suo Napoli. Per questo motivo infatti sulla sua bara, durante i funerali, venne apposta la maglia del suo calciatore preferito, la maglia di Lorenzo Insigne.

Lo Stadio Felice Nappi conserverà quindi con sé la memoria di quest’uomo che è morto nel segno della legalità. L’iniziativa infatti è nata proprio nell’ambito della giornata della legalità ed è stata promossa dal comitato etico della LegaPro.

L’evento è avvenuto alla presenza del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, del Sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, del Presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, delle Forze dell’Ordine e della cittadinanza. È intervenuta anche la signora Rosa Maria, moglie di Mario Cerciello Rega. Una donna rimasta vedova troppo giovane ma che ha promesso di onorare il marito per il resto della vita.

Potrebbe anche interessarti