Euro 2020, Donnarumma confessa: “Non ho esultato perché non avevo capito”

esultanza donnarummaGianluigi Donnarumma, il portierone della nazionale, è stato eletto migliore giocatore dell’Europeo eppure, c’è stato un momento in cui non ha capito cosa stesse succedendo. E quell’esatto momento è quando tutta Italia è esplosa al suo ultimo rigore parato: lui non aveva capito che avessimo vinto.

Donnarumma – la strana esultanza al rigore parato

Tutti nella giornata di ieri c’eravamo chiesti se quella di Donnarumma fosse un’esultanza da “spaccone” o se non avesse capito cosa fosse successo. A confessarlo è stato lui stesso ai microfoni di Sky Sport: “Sul rigore non ho esultato perché non avevo capito. Ero giù al rigore sbagliato da Jorginho perché pensavo fosse finita e invece ho dovuto fare un’altra parata. Poi ho guardato l’arbitro per capire se il Var avesse dato l’ok per il rigore, mi sono girato e ho visto i miei compagni correre verso di me e abbracciarmi e da lì è partito tutto e non ho capito più niente“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sky Sport (Italia) (@skysport)

Gigio Donnarumma ha la classe di un veterano eppure ha soltanto 22 anni. Dai campi di periferia, da Castellammare di Stabia, è arrivato a conquistarsi il tetto d’Europa con i suoi guantoni e con l’aiuto dei compagni. E proprio da Castellammare, ieri sono arrivati i complimenti dal Comune e dal sindaco che ha definito Gigio “Orgoglio stabiese“.

Potrebbe anche interessarti