Lorenzo Insigne si commuove a C’è posta per te con la storia di Carmen: “Siete campioni nella vita”

insigne c'è postaLacrime e tanta commozione. Lorenzo Insigne ieri sera è tornato come ospite della trasmissione ‘C’è posta per te’ aiutando la giovane Carmen. L’attaccante azzurro è stato infatti il ‘regalo’ che la 22enne ha voluto fare ai suoi genitori adottivi per fargli capire quanto ci tiene a loro.

INSIGNE OSPITE A C’È POSTA PER TE

Come spiegato da Maria De Filippi nel corso della puntata, Carmen è stata adottata da una famiglia della provincia di Benevento quando aveva 13 anni e viveva in una casa famiglia:

Carmen non riesce a dire una cosa semplice ai suoi genitori Lina e Riccardo, ogni volta che ci prova le parole si fermano in gola. Vuole dire ti voglio bene e ringraziarli per averle dato una nuova vita. Pensava quando era piccola che soffriva meno se non prendevi delusioni e poi mamma le chiese se voleva andare a vivere con loro. La sua prima festa di compleanno l’ha avuta a 14 anni. Loro sono tifosissimi del Napoli per questo abbiamo scelto Insigne“.

Il numero 24 azzurro entra dopo che la conduttrice ha letto una lettera che Carmen ha voluto scrivere ai genitori nei quali racconta la sua seconda vita con loro: i primi regali come un pupazzo, le prime feste, i primi sorrisi. Un modo per ringraziare i genitori è stata la presenza di Insigne che ha abbracciato i genitori della ragazza e regalato tre maglie del Napoli:

Avete una bellissima figlia. Mi ha toccato tanto questa storia, perché mettere al mondo un figlio è una gioia immensa ma regalare una seconda vita è una gioia ancora più grande. Nella mia carriera ho giocato tante gare, tanti campioni e quest’anno con la Nazionale sono stato campione anche io ma è più importante essere campioni nella vita. Il suo sorriso e la sua gratitudine sono importanti per voi. Vi ho portato un pensiero, queste maglie sono per voi, siete una grande squadra. E’ il minimo che posso fare. Mi sono permesso di farmi lasciare una copia della lettera che lei ha scritto per i suoi 18 anni, mi ha toccato tanto e se posso, ho dei bimbi piccoli, prenderò spunto da questa lettera. So che vi piace viaggiare, se mi posso permettere, con calma è giusto che vi fate un viaggio tutti e tre insieme e sono a vostra disposizione per farvi stare bene insieme“.

Potrebbe anche interessarti