Insegnante aggredita da una donna: “Lascia stare mia nipote”

Basilio Checchi

Una maestra di Castellammare di Stabia, una donna di 62 anni, è stata brutalmente aggredita e picchiata. Secondo quanto riporta il Mattino, l’insegnante di matematica è stata raggiunta da una donna in viale Dante Alighieri, mentre si recava alla scuola elementare Basilio Cecchi, dove lavora. Qui è cominciata l’aggressione: la maestra è stata prima pesantemente insultata dalla donna, poi schiaffeggiata ed, infine, è stata trascinata sull’asfalto della carreggiata.

L’insegnante non ha riportato lesioni fisiche gravi. E’ stata subito medicata al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Leonardo dove le sono state riscontrate ferite lievi, guaribili in 6 giorni. Ancora inspiegabile la violenta aggressione, sulla quale stanno indagando gli agenti del commissariato di Castellammare sotto le direttive del primo dirigente Pasquale De Lorenzo e del vicequestore Daria Alfieri. Secondo le testimonianze di alcuni passanti che hanno assistito al pestaggio, la donna avrebbe continuato ad urlare alla maestra: “Lascia in pace mia nipote!”. Questa frase, se confermata, potrebbe collegare l’aggressione a qualche particolare situazione scolastica.

Potrebbe anche interessarti