Castellammare: accoltella lo zio e lo lascia in un lago di sangue

accoltellaUna lite familiare ha portato al ferimento di uomo di 46 anni, che nella giornata di ieri è stato accoltellato da un nipote mentre si trovava nel piano sotterraneo dell’ospedale in cui lavora.

Si tratta dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia e la vittima dell’aggressione era al cellulare quando il parente, lo colpisce alle spalle. Il 46enne discuteva al telefono con un familiare poiché era sorto in famiglia un disguido dovuto a ragioni economiche, ma a quanto pare, le parole non sono bastate: il giovane nipote di 20 anni, ha assalito l’uomo alle spalle (come riporta Il Mattino), colpendolo in diverse parti del corpo con un coltello e lasciandolo in un lago di sangue. A trovare il ferito, i suoi colleghi che lo hanno portato al pronto soccorso vicino. L’uomo presentava ferite vicino l’orecchio, ad una gamba e ad un braccio. I medici hanno rassicurato sui tempi di guarigione intorno ai 10 giorni.

Mentre l’aggressore è stato condotto al Commissariato di Castellammare, presso il quale gli agenti stanno approfondendo le dinamiche dei fatti per trovare il capo della vicenda. Per il ventenne potrebbe scattare l’arresto per tentato omicidio.

Potrebbe anche interessarti