Fuorigrotta. Si fingono carabinieri e gli sparano in casa: muore 34enne

carabinieriEra agli arresti domiciliari, Luca Ciotola, tra le mura della sua abitazione a Fuorigrotta, quando è stato freddato con colpi d’arma da fuoco; l’omicidio è avvenuto questa notte, verso le 04.30, quando alcuni uomini hanno bussato alla porta di Ciotola, presso la sua abitazione di via Cupa Vicinale Terracina.

La vittima ha lasciato entrare i carnefici, perché questi ultimi, pare si siano spacciati per carabinieri, siccome Ciotola era sotto controllo dei militari, prassi dovuta agli arresti domiciliari. Tuttavia, non si trattava delle forze dell’ordine, ma dei suoi assassini: moltissimi colpi di pistola hanno stroncato la vita dell’uomo di 34 anni. Forse una ventina.

Luca Ciotola era in arresto per rapina aggravata ai danni di due prostitute, ma ora non si conosce il motivo della sua morte. Se legato al suo reato, o appartenente a scenari più grandi, come alla faida che negli ultimi tempi è attiva in quella zona di Napoli.

La vittima, dopo gli spari, è stata prontamente soccorsa, ma deceduta poco dopo per la gravità delle ferite riportate. Attualmente indagano sulla vicenda i Carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più