Caso Fortuna. Linciata in carcere la mamma del piccolo Antonio

ANTONIO GIGLIO

Marianna Fabozzi, la mamma di Antonio Giglio il bimbo morto a Caivano un anno prima della piccola Fortuna, è stata aggredita e picchiata nel carcere femminile di Pozzuoli.

La donna che era ai domiciliari con l’accusa di concorso in violenza sessuale ai danni di una delle figlie è stata arrestata ieri per aver violato i domiciliari. E’ stata linciata come il suo compagno Raimondo Caputo, aggredito in carcere a Napoli.

La procura di Napoli intanto continua ad indagare sull’omicidio del piccolo Antonio, morto in circostanze simili a quelle di Fortuna.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più