Video. Flash mob e manifestazione dei pizzaioli per Sorbillo: “Non ti lasceremo solo”

La bomba piazzata stanotte all’ingresso della pizzeria di Gino Sorbillo ha scosso un’intera città, compresi tanti ristoratori partenopei come quelli di Nennella e Mattozzi. Gli stessi ristoratori, insieme al consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, hanno inscenato questa mattina, fuori i locali di Sorbillo in via Tribunali, un flash mob a sostegno di uno dei pizzaioli più conosciuti e apprezzati di Napoli.

Il flash mob ha anticipato la manifestazione che si terrà domani, giovedì 17 novembre 2019, alle ore 16 all’esterno del locale, alla quale prenderanno parte i pizzaioli napoletani per esprimere ugualmente vicinanza a Sorbillo. “Napoli non lascerà solo Gino Sorbillo dopo il vigliacco attacco di cui è stato vittima questa notte. Abbiamo voluto dimostrare la nostra solidarietà a Gino uno dei simboli della Napoli perbene. Quella bomba è contro tutta la città. Hanno attaccato una persona onesta che, con la capacità imprenditoriale e la abilità di pizzaiolo, ha creato ricchezza e posti di lavoro in una zona troppo spesso dimenticata dalle istituzioni“, hanno tuonato i manifestanti.

Quello di Sorbillo è stato l’ennesimo episodio di una lunga serie di bombe che sono state fatte esplodere nella città partenopea. Pertanto, dopo gli appelli del sindaco de Magistris e di Roberto Fico, anche Borrelli chiede “che lo Stato si ricordi di garantire la sicurezza dei cittadini“. Sulla questione è già intervenuto il ministro dell’Interno Matteo Salvini che da Cagliari ha fatto sapere che sarà a Napoli venerdì.

Di seguito il video del flash mob di questa mattina:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più