Sorbillo riparte più forte di prima: per la riapertura pizze gratis

Dopo l’incontro con il Ministro dell’Interno Matteo Salvini a Napoli, svoltosi all’interno dell’aeroporto di Capodichino, in cui Gino Sorbillo promette di riaprire il suo locale quanto prima a patto che vengano piazzate più telecamere e venga fatta una bonifica di vicoli e vicoletti, il famosissimo pizzaiolo ha mantenuto la sua promessa riaprendo oggi al pubblico alle ore 12 la pizzeria situata in Via Tribunali che nella notte di mercoledì scorso era stata distrutta da una bomba.

Ancora una volta c’è chi vuole distruggere le bellezze di Napoli e tali bellezze non sono riconducibili solo a quelle riguardanti l’arte ma anche le bellezze dei piccoli momenti, come quelli di gustarsi una buona pizza nella città che le realizza alla perfezione.

I napoletani però non si arrendono e sono sempre pronti a rialzarsi; ed è quello che afferma Gino Sorbillo in una intervista rilasciata a Il Mattino:

«Oggi si riapre con un entusiasmo che definirei incrementato ed è il segnale di una Napoli che si rialza e offriremo a tutti pizze a portafoglio e ripartiremo più forti di prima. Per chi avesse pensato di indebolire i nostri entusiasmi ho una brutta notizia: avete sbagliato di grosso. La gente perbene è con noi, la Napoli vincente, quella che combatte gli stereotipi è con noi. La cultura della prepotenza, della violenza e i soprusi non possono continuare a rodere il tessuto sociale della città. Le energie pulite di Napoli siano compatte contro la criminalità del vicolo. Non ci arrendiamo alla violenza».

Gli hanno espresso vicinanza anche l’attore Alessandro Gassmann che da poco ha ottenuto la cittadinanza napoletana onoraria, la conduttrice delle «Iene» Nadia Toffa e persino i giornalisti del New York Times, che oggi saranno in via Tribunali per un servizio sulla pizzeria, che ha una sede anche a New York.

Potrebbe anche interessarti