Villa Floridiana, dal Mibac arrivano 2 milioni di euro per riaprirla al pubblico

Villa Floridiana aperta
Villa Floridiana aperta e accessibile – foto di Paolo De Luca

La Villa Floridiana, denominata da molti il “polmone verde” del Vomero, è stata per diversi anni chiusa ed abbandonata al degrado, anche se ci sono state in passato delle associazioni che con l’aiuto dei cittadini, hanno cercato di ripulire un po’ l’ambiente.

La villa si trova in via Cimarosa 77 e al suo interno ospita il Museo Nazionale Duca di Martina, edificio storico utilizzato nei secoli passati come residenza reale dei Borbone.

Proprio ieri però la Villa Floridiana è tornata al centro dell’attenzione in una riunione tenutasi nella sede del Mibac a Roma, nel corso dell’incontro tra il ministro Alberto Bonisoli e il sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

È stato dunque stabilito un primo accordo che prevede un finanziamento di 2 milioni di euro da parte del ministero dei Beni Culturali, da impiegare nei lavori di ristrutturazione per garantire la definitiva riapertura al pubblico.

Successivamente però il Comune di Napoli dovrà occuparsi della consecutiva manutenzione in modo da evitare che torni nuovamente nello stato di degrado e quindi al punto di partenza.

Alla riunione erano presenti anche i rispettivi capi di gabinetto, per il Mibac Tiziana Coccoluto, per il Comune di Napoli Attilio Auricchio.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più